Quando il bimbo non vuole mangiare frutta e verdura

di Pina Commenta

I bambini a tavola fanno spesso dannare mamma e papà. Spesso si rifiutano di mangiare e spesso non introdurre nella loro dieta proprio gli alimenti più sani come frutta e verdura. Come fare allora per educare i bambini ad un’alimentazione sana?

Vediamo insieme i consigli del sito ospedalebambinogesu.it:

“Questo sì, questo no”: la selettività

In età prescolare e scolare è frequente che i bambini mostrino avversione per la verdura o la frutta. Questo comportamento è chiamato selettività.
Il bambino selettivo è un bambino che accetta di mangiare solo alcuni alimenti, cucinati in una certa maniera, presentati in un determinato modo. Il problema, tuttavia, non è sempre e solo il gusto: il bambino selettivo può avere difficoltà, ad esempio, a maneggiare un alimento con una determinata consistenza o avvicinarsi a cibi di un colore particolare. Può capitare inoltre che si rifiuti di assaggiare nuovi cibi.
È importante che i bambini superino questa avversione, tanto più se i cibi in questione sono la frutta e la verdura, con tutti i benefici che questi alimenti comportano in termini di fibra, acqua, vitamine e sali minerali, importanti per una corretta crescita e un sano sviluppo.

“Frutta e verdura non mi piacciono”: come aggirare l’ostacolo

Come fare se il bambino chiude la bocca di fronte a un bel pezzo di frutta, o esclama “Bleah!” di fronte a un sano piatto di verdura?
Innanzitutto forzarlo a mangiare non serve a niente. Nemmeno promettere un cibo gradito in cambio dell’assaggio lo aiuterà ad accettare più facilmente la verdura! Potrebbe anzi peggiorare la situazione. È utile invece avvicinarlo a questi alimenti con gradualità.
E’ necessario seguire il piccolo lungo un percorso di familiarizzazione con gli alimenti rifiutati. Deveimparare a toccarli, annusarli, maneggiarli. Deve conoscerli! Per facilitarlo in questa acquisizione di confidenza con il cibo, è opportuno coinvolgerlo e che tutti i membri della famiglia mostrino coinvolgimento e partecipazione. Genitori, fratelli e tutte le persone che partecipano al pasto, devono rappresentare un esempio per il piccolo e dimostrare di apprezzare e mangiare con gusto frutta e verdura. E il bambino deve abituarsi a vederli sempre, in tavola.

Continua…

Photo Credits |FamVeld / Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>