Qual è la pentola più sicura? III

di Pina Commenta

…Continua

Andiamo avanti parlando di pentole e di sicurezza. Dopo aver parlato delle pentole antiaderenti, in acciaio inox, in alluminio e in alluminio anodizzato, veniamo a parlare delle pentole in ghisa e di rame.

  • Pentole in ghisa

La ghisa è un materiale noto per la sua durata e la distribuzione uniforme del calore. La ghisa non smaltata può trasferire notevoli quantità di ferro nel cibo, ma a differenza dei metalli che si staccano da altri tipi di pentole, il ferro viene considerato non nocivo.

  • Pentole in rame

Il ramo è un materiale che provoca decisamente il rilascio di sostanze negli alimenti quando riscaldato, per cui bisogna stare in guardia dall’uso di rame non rivestito. Le superfici di cottura sono generalmente rivestite di stagno, nichel o acciaio inossidabile. A lungo andare le pentole di rame rivestite possono perdere il loro strato protettivo se danneggiate. Anche questo strato può finire nel vostro cibo.

  • Pentole in ceramica, smaltate e in vetro

Queste pentole sono generalmente la scelta più sicura. Bisogna solo fare attenzione alle ceramiche, agli smaltati e ai vetri utilizzati ad esempio negli utensili da cucina o per le decorazioni del pentolame provenienti da alcuni Paesi in cui non vengono rispettati gli standard di sicurezza. Il rischio, infatti, è che contengano alte quantità di cadmio, un elemento dannoso.

  • Pentole di plastica

Semplicemente non dovrebbero essere un’opzione da prendere in considerazione.

  • Pentole di Bamboo

Il Bamboo non è un materiale reattivo, è sicuro e non ha alcun effetto nocivo sui cibi. L’unico neo è che ci sono limitate opportunità di utilizzo.

Photo Credits |daylightistanbul studio/ Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>