9 modi per ridurre il consumo di zucchero – Prima Parte

di Pina Commenta

Sappiamo bene che lo zucchero non è salutare, tuttavia ne ingeriamo giornalmente più di quello che pensiamo. A causa di ciò, i danni si accumulano, pensate che l’eccessivo consumo di zucchero può portare, tra le altre cose a obesità, diabete e malattie cardiache.

Non dimentichiamoci del ruolo che lo zucchero ha nell’innalzamento repentino dei livelli di glucosio nel sangue e del suo conseguente abbassamento.

Lo zucchero può essere una vera e propria dipendenza (non dimentichiamoci che provoca un aumento di dopamina) ma è necessario, perché salutare, provare a ridurne il consumo.

Ecco di seguito alcuni consigli:

1) Tagliare gli alimenti con zucchero raffinato

Lo zucchero raffinato, quello bianco, non solo lo aggiungiamo coscientemente al caffè, o ad altre bevande, ma lo troviamo in moltissimi prodotti che sarebbe bene tagliare. Riduciamo quindi il consumo di prodotti da forno, e di alcuni alimenti insospettabili come ketchup, pane bianco o carne essiccata. Occhi anche a melassa, miele e sciroppo d’acero addizionati con zucchero.

2) Scegliere gli zuccheri naturali

Gli zuccheri che non hai bisogno di tagliare sono quelli che si trovano naturalmente negli alimenti. Come ad esempio la frutta, che contiene una giusta proporzione tra zuccheri e fibre, insieme ad altri nutrienti che mitigano gli effetti dannosi dello zucchero.

3) I dolcificanti non sono una soluzione

Non pensate di trovare una comoda soluzione sostituendo lo zucchero con i dolcificanti chimici. Quest’ultimi non apportano calorie ma aumentano il senso di fame, quindi se pensate di perdere peso con questo metodo non andrete molto lontano.

Leggi anche 9 modi per ridurre il consumo di zucchero – Seconda Parte

Photo Credits |Sea Wave/ Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>