12 rimedi della nonna semplici che funzionano davvero – Prima Parte

di Pina Commenta

Vi proponiamo di seguito alcuni semplicissimi rimedi della nonna che funzionano davvero per diversi problemi, dall’alito cattivo al singhiozzo. Provare per credere.

 

1) Alito cattivo

Non c’è nessun rimedio efficace contro l’alito cattivo come il prezzemolo. Questa pianta aromatica è ricca di clorofilla, che uccide i batteri responsabili dei cattivi odori. Quando volete l’ideale è masticarne un rametto.

2) Foruncoli e punti neri

Un kit d’emergenza per cancellare rapidamente un foruncoli e punti neri prevede un rimedio costituito da 2 cucchiai di argilla verde, 1 cucchiaio di polvere di idraste e 2-3 gocce di tea tree oil e poi dell’acqua fino a formare una cremina. Si conserva il tutto in un vasetto di vetro (massimo per 2 mesi) e all’occorrenza si applica dove necessario e si lascia agire anche tutta la notte.

3) Bolle e vesciche

Non schiacciare le bolle o le vesciche che ti sono venute, rischieresti di peggiorare il problema magari innescando un’infezione. L’ideale è tamponare un batuffolo di cotone imbevuto di acqua di amamelide sulla zona almeno quattro volte al giorno, delicatamente. Le cose miglioreranno grazie alle sue proprietà astringenti e il dolore si allevierà.

4) Cattivi odori

Se il vostro corpo, nonostante una buona igiene, mantiene un odore persistente ce non vi piace, evidentemente la pelle non riesce ad eliminarlo del tutto. L’ideale è fare un delicato massaggio prima della doccia con un guanto di crine, in modo da eliminare le cellule morte della pelle che impediscono a questa di respirare adeguatamente, intrappolando i cattivi odore. Via libera anche agli scrub, magari fatti con miele e zucchero.

5) Contusioni e traumi

Il rimedio per l’elezione a questi problemi è l’arnica. In caso di contusioni e traumi una crema a base di arnica spalmata sulla zona colpita vi aiuterà a guarire più velocemente, riducendo l’infiammazione e aumentando la circolazione.

6) Piccole scottature

Probabilmente conosci l’olio essenziale di lavanda per il suo odore rilassante ma ha anche molte altre proprietà. Ad esempio lo si può utilizzare per le piccole ustioni, si deterge delicatamente la zona colpita e si applica poi una parte di olio essenziale di lavanda puro mescolato a tre parti di olio di mandorle dolci o d’oliva. Applicare la mistura almeno tre volte al giorno, lasciando la ferita scoperta. Quest’olio essenziale di lavanda ha la capacità di velocizzare il processo di guarigione, prevenire le cicatrici e combattere i batteri verso i quali la pelle è ora più vulnerabile.

Leggi anche 12 rimedi della nonna semplici che funzionano davvero – Seconda Parte.

 

Trovi tanti altri rimedi della nonna qui.

Photo Credits |mario95/ Shutterstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>