Come curare l’acne con gli oli essenziali

di Pina Commenta

L’acne è un’affezione della pelle che colpisce per lo più il volto. In questo disturbo il follicolo pilifero e la relativa ghiandola sebacea subiscono un processo infiammatorio.

L’acne può essere causata da fattori genetici, stress o fattori ormonali.

Esistono degli oli essenziali comunemente usati nella cura dell’acne. La loro azione è antisettica e purificante, proprio per prevenire o sfiammare i brufoli. Ma molti hanno anche la capacità di favorire il rigenero dei tessuti, in questo modo le cicatrici post-brufolo guariranno prima. L’ideale è utilizzarli sul problema direttamente magari diluendoli in un po’ di gel d’aloe o aggiungendone un paio di gocce nelle nostre maschere viso purificanti e astringenti.

Ma vediamo gli oli essenziali più adatti per curare l’acne.

Olio essenziale di lavanda

Ideale per sfiammare la pelle arrossata dall’acne. È utile anche per favorire la rigenerazione dei tessuti e quindi per promuovere la crescita di nuove cellule.

Olio essenziale di limone

Ideale per le pelli impure, quindi grasse, con brufoli e punti neri. Aiuta a limitare la produzione eccessiva di sebo e a restringere i pori dilatati. Anche quest’olio favorisce il processo di cicatrizzazione.

Olio essenziale di mirra

Ideale in caso di comedoni con pus o comunque molto infiammati. Ha infatti proprietà antisettiche e cicatrizzanti.

Tea tree oil

Ideale per le sue proprietà antimicotiche e antibatteriche per avere sempre una pelle purificata.

Olio essenziale di sandalo

Come l’olio essenziale di ylang ylang o gelsomino, quest’olio contiene farnesolo, un elemento che combatte le impurità grazie all’azione antibatterica e antimicotica.

Photo Credits |Vladimir Gjorgiev/ Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>