Come curare i geloni con i rimedi della nonna

di Pina Commenta

Il freddo pungente è ormai arrivato e con esso anche i disagi e i disturbi di questa stagione. Il freddo è un po’ un nemico della pelle, perché l’esposizione ad esso provoca irritazione e arrossamento. Uno dei problemi più diffusi è la comparsa dei cosiddetti geloni, dovuti al freddo intenso che rallenta la microcircolazione. Questi colpiscono soprattutto mani, piedi, naso e orecchie e si manifestano sotto forma di gonfiore, rossore, possono esserci dolore, piaghe e bolle.

La cosa importante è proteggersi per prevenire il problema. Utilizzare sempre dei guanti per proteggere le mani dal freddo pungente. Esistono poi delle soluzioni pratiche e casalinghe che ci aiutano ad affrontare il problema.

Vediamo quindi, ora, quali sono i rimedi della nonna più efficaci per curare i geloni.

1) Patate

Le proprietà delle patate sono bene note, ma forse non tutti sanno che possono essere utili per curare la pelle irritata dal freddo. Strofinando delle fette di patata sui geloni l’amido aiuta ad attenuare il problema.

2) Rape

Le rape possono essere un valido aiuto contro i geloni. Vi basterà strofinare delle fettine di rapa per attenuare subito il problema, o in alternativa, portare ad ebollizione dell’acqua con delle fettine di rapa ed immergervi le mani. Attenzione che non sia bollente.

3) Rafano

Stesso concetto delle rape. Se vi ritrovate a casa del rafano anche in questo caso potrete strofinare delle fettine, delicatamente, lì dove si è presentato il problema.

4) Succo di limone

Ricco di vitamina C, il succo di limone è indicato per essere strofinato sulle zone colpite dai geloni.

5) Sedano

Il decotto al sedano è di certo un rimedio semplice ed efficace per i geloni. Vi basterà cuocere alcuni gambi di sedano in mezzo litro d’acqua per almeno un’ora. Ottenuto questo decotto, dovrete immergervi le dita affette da geloni per almeno due o tre volte al giorno.

 

Trovi tanti altri rimedi della nonna qui.

Photo Credits |Hasloo Group Production Studio / Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>