La salute e il benessere passano dai rimedi gemmoterapici: informazioni e curiosità

di Francesca Spano Commenta

gemma

prodotti naturali rappresentano quanto di meglio si possa scegliere per la cura del proprio corpo. Dopo anni di promozione di elementi a base di componenti chimici, adesso finalmente c’è una maggiore consapevolezza su ciò che è meglio per la nostra salute, trovando il giusto compromesso tra qualità e prezzo. Il perfetto stato fisico e la bellezza, dunque, passano oggi anche e soprattutto dai rimedi gemmoterapici in grado di garantire moltissimi benefici.

Gemmoderivati e rimedi gemmoterapici: composizione, efficacia e curiosità

Si tratta di prodotti preparati a base di germogli, radici e gemme vegetali. Questa composizione è legata alla gemmoterapia e ad una sezione particolare della fitoterapia tradizionale. Le ricerche su questi composti risalgono agli anni Cinquanta, ad opera di un medico belga che rispondeva al nome di Pol Henry. Partendo dalle sue scoperte su come le piante adulte abbiano principi attivi differenti rispetto a quelle nate da poco, si è passati pian piano ai preparati gemmoderivati (o macerati glicerici), proprio utilizzando queste ultime.  A macerare, dunque, vengono mandate gemme fresche, messe subito dopo la raccolta in una soluzione di glicerina e alcol etilico puro in parti uguali (in peso).

Hanno un grande potere drenante ed eliminano le tossine attraverso una azione disintossicante.  L’efficacia parte dalla positiva stimolazione degli organi del nostro corpo e scegliendo le piante ad hoc, si può anche agire direttamente sugli organi che più interessano. Va da sé che in tal modo, si può curare o migliorare uno specifico disturbo, anche se il compito principale dei gemmoderivati è quello di purificazione dell’organismo. Del resto, per chi segue i principi della medicina naturale, una azione curativa omeopatica o fitoterapica per esempio, è più efficace se il corpo è ricettivo all’azione dei suoi rimedi. Unendo una terapia di questo tipo, insomma, i benefici aumentano.

Gemmoderivati floripotenziato

I gemmoderivati più famosi, usati e diffusi

Sono cinque e si tratta di:

  1. Gemmoderivati Altea – Altahaea Officinalisper chi è di fronte a problemi e infiammazioni legati ai polmoni, cura principalmente bronchite e tosse secca,
  2. La Corteccia e semi di ippocastano – Aesculus Hippocastanumper i problemi del sangue, in particolare quelli circolatori e della coagulazione,
  3. I Semi di anice verde – Pimpinello Anisum per i problemi dello stomaco, supporta infatti una migliore digestione,
  4. Gemmoderivati al Ribes Nero – Ribes Nigrum hanno una notoria azione antinfiammatoria e antistaminica, sono quindi indicati principalmente per le crisi allergiche (acari, muffe, polveri, alimenti, cutanee), le riniti e il raffreddore da fieno,
  5. Le radici di Eupatorio – Eupatorio Cannabinumhanno effetti positivi nella lotta contro i parassiti intestinali e aiutano nella diuresi e nel drenaggio dei liquidi in eccesso o per purificare intestino e corpo dalle tossine.