Come curare l’astenia (stanchezza) con i rimedi omeopatici

di Pina Commenta

Viene definita astenia, dal greco astenos, ovvero “privo di forza”. Si tratta di uno stato di affaticamento o stanchezza che può colpire chiunque si senta debole e privo di energia.

Ci sono dei momenti,magari di forte stress, in cui questo stato arriva inesorabilmente, abbattendoci da tutti i punti di vista e le forze sembrano venire sempre meno.

Quando si è riusciti a capire che questi sintomi non sono dovuti ad una malattia o comunque si è consultato un medico, è possibile curare l’astenia grazie all’aiuto dell’omeopatia.

Ecco quindi i rimedi omeopatici migliori per combattere l’astenia.

China

Quando l’stenia è dovuta a sindromi anemiche, perdita di liquidi e quindi ci sente deboli, affetti da irritabilità, pallore, diarrea o cefalea.

Ferrum metallicum

Quando alla debolezza si accompagna spossatezza e insofferenza a qualsiasi tipo di sforzo, nonché sensazione di freddo, palpitazioni  e fastidio verso i rumori.

Kali phosphoricum

Quando l’astenia è la conseguenza di un lungo affaticamento mentale. Di solito si prova anche tristezza, ipersensibilità, depressione.

Phosphoricum acidum

Anche qui, questo rimedio è indicato per i momenti in cui c’è correlazione tra astenia fisica e mentale. È il caso di apatia, esaurimento, depressione, stati d’animo con ripercussioni fiscihe dovuti a dispiaceri, delusioni, preoccupazioni.

Arnica montana

Questo rimedio è indicato prettamente per chi ha affaticamento fisico. Quindi soprattutto per chi fa sport e ha bisogno di ritrovare le energie, o sente di soffrire di artriti, emorragie, eruzioni cutanee, depressione.

Gelsemium

Quando l’astenia è dovuta ad ansia, agitazione e fobie varie che bloccano il corpo e la mente, con continui stati di sonnolenza, intontimento e confusione.

Nux vomica

Quando l’astenia è dovuta a stili di vita troppo frenetici, abusi alimentari, mancanza di sonno, superlavoro, e così via, portando la persona ad essere continuamente irritabile e stanco.

Tutti i rimedi possono essere assunti nelle diluizioni dalla 5 CH alla 30 CH o in monodosi a potenze più elevate in base alla prescrizione del medico omeopata.

 

Trovi tanti altri rimedi omeopatici qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>