Bollettino pollinico 2014 – Sud, Isole, Liguria – dal 08 maggio al 15 maggio 2014

di Pina Commenta

Il bollettino pollinico della zona Sud, Isole, Liguria (Liguria, Campania, Puglia, Basilica, Calabria, Sicilia e Sardegna) per la settimana che va dal 08 maggio al 15 maggio 2014 prevede valori alti in rialzo per quanto riguarda la concentrazione nell’aria di pollini di Parietaria (Urticacee). Valori medi in rialzo per i pollini di Graminacee e Oleacee. Avremo valori bassi in rialzo per i pollini di Fagacee.

Finite le tendenze in rialzo, si prevedono invece valori bassi in calo per i pollini di Cipresso, mentre si registrano valori assenti per quanto riguarda i pollini di Betulla, Ontano, Nocciolo, Carpino e Compositae.

I valori più alti, dunque, si registrano per la famiglia delle Urticacee, di cui la Parietaria è la specie più comune. La si può trovare per lo più sui ruderi, i muri e lungo le strade. Il periodo di fioritura va da maggio ad ottobre anche se nelle zone dove è più diffusa, regioni del sud e Liguria, la pollinazione è praticamente presente durante tutto l’anno, con due picchi di fioritura. Uno maggiore, in marzo-aprile, un secondo, di minore intensità, in settembre. 

Ecco invece la media della concentrazione delle conte polliniche registrate dal 28 aprile al 04 maggio 2014:

Betulacee (Betulla): Assente – Betulacee (Ontano): Assente – Corylacee (Nocciolo): Assente – Corylacee (Carpini): Assente – Compositae (Artemisia): Assente – Compositae (Ambrosia): Assente – Fagacee: Bassa – Graminee: Media – Oleacee: Media – Urticacee: Media – Cupressacee/Taxacee: Bassa.

Ricordiamo che si tratta di dati che indicano i livelli di concentrazione atmosferica del polline e non i livelli di rischio di comparsa di sintomi di allergia, dal momento che questi variano per svariati e numerosi fattori.

Per cui i dati che abbiamo riportato sulle conte polliniche, che vanno adattati a ogni singolo caso, sono puramente indicativi e non possono in alcun modo sostituirsi al parere del medico di famiglia e allo specialista allergologo.

Altre informazioni qui.