Stomatite aftosa: i rimedi naturali per eliminare le afte

di Mariella Commenta

stomatite.aftosa-rimedi-naturali-afte

Si chiama stomatite aftosa, le conosciamo come afte, sono molto fastidiose, i rimedi naturali per eliminare le afte, possono aiutare a risolvere quelle piccole ulcere che compaiono sulla parte interna delle guance e, più raramente, anche sulle gengive. La loro causa non è ancora conosciuta.

In alcuni casi le afte si presentano sporadicamente e scompaiono da sole nell’arco di pochi giorni, mentre in altri si manifestano a cicli, talvolta anche con lesioni estese e multiple, molto spesso particolarmente dolorose.

Per la medicina cinese le afte sono una forma di calore localizzato in bocca, dovuto a un ‘calore pieno’ determinato da cattive abitudini alimentari e da fattori costituzionali oppure da un ‘calore vuoto’, dovute ad anemia, uso prolungato di farmaci, altre malattie concomitanti. Chi soffre di forme recidivanti di stomatite aftosa potrebbe farsi visitare da un medico specilizzato in medicina tradizionale cinese.

Per ridurre le afte e accelerare la loro guarigione è utile toccarle con un bastoncino cotonato imbevuto di 2 o 3 gocce di olio essenziale puro per uso esterno di tea tree. Si può eseguire la stessa operazione anche con l’olio essenziale per uso interno di timo. Entrambe queste sostanze sono note per effetto disinfettante, che è efficace anche nei confronti di virus e funghi molto spesso resistenti ai comuni farmaci. Da usare tre volte al giorno, lontano dai pasti.

Quando le afte provocano molto fastidio, per lenire il dolore sono indicate anche toccature con olio essenziale di chiodi di garofano, che attenuano il dolore, ripetendole da 3 fino a 5 volte al giorno lontano dai pasti. Quando le afte compaiono solo occasionalmente, è bene effettuare sciacqui con succo di limone fresco tre volte al giorno, lontano dai pasti, per facilitare la guarigione spontanea.

Per prevenire la comparsa delle afte c’è il noce (Juglans regia), che da un lato rafforza il sistema di difesa naturale della persona e dall’altro depura le mucose. Bisogna prendere 5-10 gocce di macerato glicerico spagyrico in due dita di acqua prima dei tre pasti principali. Il noce deve essere utilizzato per almeno 5 settimane.

Le donne in gravidanza, quelle che allattano devono sempre chiede consiglio al medico curante prima di far ricorso ai rimedi verdi. Chi si cura con farmaci o prodotti omeopatici deve domandare al dottore se non vi siano interazioni con le erbe da usare. Chi vuole utilizzare gli oli essenziali deve controllare la purezza dei prodotti e verificare che siano per uso esterno.

Photo credit: John Tann su Flickr