HIV: il programma SHE rivolto alle donne che ne sono affette

di Braganti Commenta

L’HIV è una delle malattie più pericolose e più diffuse in tutto il mondo; si calcola che siano 34 milioni le persone colpite e di queste circa la metà è donna. Molte in età fertile e per cercare di rispondere ai loro bisogni specifici è nato “SHE” (Strong, HIV positive, Empowered Women/Strong, Hiv positive Women Educational Program), il primo programma educazionale in Europa (promosso da Bristol-Myers Squibb e da associazioni di pazienti e medici) rivolto alle donne affette da HIV e ai loro problemi che ogni giorno devono affrontare.

Contiene molte e preziose informazioni tra cui la diagnosi, la rivelazione dello stato di sieropositività, la vita sessuale e riproduttiva, la programmazione di una gravidanza, l’accesso ai trattamenti, la tutela dei diritti umani e il benessere fisico ed emotivo; i contenuti del sito sono creati da donne che hanno a che vedere con l’HIV e da infettivologi.

La prof.ssa Antonella d’Arminio Monforte, Direttore della Clinica di Malattie Infettive del San Paolo di Milano e membro del comitato di SHE spiega

È l’uomo che normalmente ‘porta’ la malattia all’interno della coppia. Il 70% delle donne viene infettato da un partner stabile, mentre il 76% dei maschi contrae il virus durante un rapporto occasionale. Inoltre le donne sono più vulnerabili di fronte al virus: la loro mucosa genitale è più permeabile all’HIV rispetto a quella maschile e gli ormoni femminili, in certe fasi del ciclo, possono favorire l’infezione

Ribadiamo che la prevenzione quando si parla di HIV è fondamentale:  a questo proposito, non ci stancheremo mai di ripetere che l’arma più potente che abbiamo a disposizione è quella del sesso sicuro. La malattia va ad incidere su molti aspetti della vita quotidiana: ecco perchè è importante essere sempre informati.

Photo Credits| CocteauBoy su Flickr

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>