Estate 2012: conservare correttamente i farmaci

di Braganti Commenta

Durante i mesi estivi, complice il caldo e le temperature elavate è fondamentale prestare particolare attenzione ai farmaci e a come vengono conservati; altrimenti come ricorda l’Agenzia Italiana per il farmaco (AIFA) pesi può compromettere l’efficacia degli stessi medicinali causando anche dei rischi per la salute.

Ed ecco quindi dall’AIFA dei preziosi consigli tutti noi dovremmo tenere ben presenti.

  • Leggere sempre come conservare il prodotto

Nel caso in cui questo non dovesse essere specificato, il prodotto va conservato in un luogo fresco e asciutto con una temperatura intorno ai 25°; se non fosse possibile conservalo in frigorifero e nel caso di viaggi si dovrene usare un contenitore termico. I medicinali non vanno mai esposti a irradiazione solare diretta

  • In auto e non nel bagagliaio

Cercate di mettere i farmaci sempre nell’abitacolo condizionato e/o in un contenitore termico; evitate se possibile il bagagliaio che potrebbe surriscaldarsi

  • In aereo

Sistemate i farmaci nel bagaglio a mano; i soggetti che sono in terapia con farmaci salvavita devono portarli in cabina con le ricette di prescrizione. Nei vari controlli potreste doverle esibire

  • Non confondere i farmaci

Cercare di non mettere dei farmaci diversi in una stessa confezione: si potrebbe rischiare di non riconoscere la data di scadenza, il tipo di medicinale e il dosaggio.

  • Portapillole

Non usate mai contenitori, portapillole che non siano destinati esplicitamente all’utilizzo di medicinali; questi infatti potrebbero surriscaldarsi

  • Optare se possibile per compresse e pillole

In presenza di un farmaco disponibile in diverse forme e in assenza di specifiche controindicazioni, scegliete le formulazioni solide e non quelle liquide

  • Spedizione dei farmaci

In caso di spedizione dei farmaci scegliete sempre, se possibile, compresse o comunque sia delle forme solide

  • Attenzione all’aspetto

Se l’aspetto del medicinale dovesse essere diverso dal solito o abbia dei difetti prima di assumerlo consultate sempre un operatore sanitario prima di assumerlo

Alcuni farmaci, e anche preparazioni a base di estratti vegetali, possono causare reazioni da fotosensibilizzazione causati dall’esposizione al sole.

Fonte agenzia italiana del farmaco

Per maggiori informazioni potete consultare il sito werb dell’Agenzia Italiana del Farmaco.

Photo Credits| RambergMediaImages su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>