Gli antibiotici naturali

di Mariella Commenta

Come prima cura per i malanni di stagione ci sono degli antibiotici naturali che rappresentano un’alternativa valida ai farmaci, teniamo però presente che, se il disturbo persiste, è d’obbligo consultare il medico. Le alternative efficaci sono propoli, i semi di pompelmo e il tea tree oil. Vediamo a cosa servono e come si usano.

Propoli
Presente in natura come una sostanza cerosa e dalla consistenza dura, la propoli è un elemento che le api raccolgono dalle piante e che poi mescolano alle loro secrezioni salivari. Considerato il miglior antibatterico e antinfiammatorio naturale, la propoli è utile nelle malattie da raffreddamento delle vie aeree quali raffreddore e mal di gola, agisce contro i batteri e i funghi responsabili di micosi, ha ottime qualità cicatrizzanti e stimola le risorse immunitarie dell’organismo. Assunta a basse dosi, la propoli blocca la proliferazione dei batteri, mentre a dosi più elevate li uccide (azione batterica). Infine svolge un’azione antiossidante contro i danni provocati dai radicali liberi (azione anti invecchiamento).
Come si usa: per prevenire le malattie influenzali è ideale fare dei cicli di cure, della durata di almeno un mese affinchè agisca sul sistema immunitario. Esistono in commercio estratti in gocce, sciroppi, pasticche o altri formati.

Semi di pompelmo
L’estratto di semi di pompelmo è efficace contro oltre 100 tipi di funghi e 800 batteri.
Come si usa: viene consigliato per le forme influenzali, e nelle infezioni gastrointestinali da batteri, virus e funghi; ideale nel trattamento di parassitosi e delle micosi da Candida albicans esterne (vaginali, boccali), o interne a seguito di indebolimento nel sistema immunitario. È efficace anche nelle infezioni da stafilococchi e streptococchi. Si trova in farmacia o erboristeria, sotto forma di integratore.

Tea tree oil
È un olio essenziale che si estrae dalla Melaleuca, detta anche albero del tè. La presenza di 48 composti organici attivi rende il tea tree oil un efficace antibatterico, antimicotico e antivirale, ma è anche indicato per il trattamento di irritazioni cutanee, punture di insetti, scottature, gengiviti, herpes e infezioni vaginali.
Come si usa: in caso di acne e irritazioni cutanee può essere utilizzato allo stato puro (con un bastoncino di ovatta si tampona sulla parte interessata, diluito in acqua o in pomata).

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>