Igiene intima maschile, le regole più importanti da seguire

di Mariella 1

Se la maggior parte delle donne ha ormai capito l’importanza dell’igiene intima e della cura del proprio apparato genitale, sono ancora troppo pochi gli uomini che hanno raggiunto la stessa consapevolezza. Secondo alcune ricerche, molti giovani maschi non rispettano le basilari regole di pulizia quotidiana, rischiando una serie di malattie. L’igiene intima maschile si basa su semplici ma fondamentali regole, vediamo quali:

Lavarsi mattina e sera …
Innanzitutto, è fondamentale lavare la zona intima mattina e sera. Bisogna pulire i testicoli, l’ano e la parte compresa fra quest’ultimo e l’attaccatura del pene. Non è sufficiente lavare il pene esternamente: è necessario abbassare il prepuzio e pulire tutta l’area, incluso il glande.

… e dopo i rapporti sessuali
È importante lavarsi anche prima e, soprattutto, alla fine di ogni rapporto sessuale: dopo l’eiaculazione, bisognerebbe urinare e poi lavare la zona. In questo modo, si eliminano eventuali batteri trasmessi con il rapporto e le tracce di sperma e di secrezioni vaginali della partner, che possono irritare l’area.

Usare un detergente adatto
Raramente gli uomini badano al tipo di detergente con cui si lavano: utilizzano spesso lo stesso prodotto inpiegato per la pulizia del corpo, oppure il sapone per l’igiene intima acquistato dalla compagna. È sbagliato: il pH dell’apparato genitale maschile è diverso da quello femminile. Quindi, se per le donne sono indicati saponi a pH acido, per gli uomini questi prodotti sono nocivi: il detergente più adatto è a pH neutro. In alternativa, si può ricorrere a un prodotto naturale e non aggressivo.

Sciacquarsi bene
Per prima cosa, occorre lavare la zona con acqua, poi pulirla con il sapone e, infine, sciacquarla bene. Verificate che non rimangano residui di prodotto, che potrebbero irritare l’area.

Lo smaltimento dei peli pubici
Gli uomini che sudano molto a livello dell’inguine e dei glutei potrebbero sfoltire i peli pubici, anche semplicemente accorciandoli con una piccola forbice per diminuire la sudorazione e il rischio di una conseguente irritazione.

Attenzione alla biancheria intima
Specialmente se soffre di irritazioni e prurito alla zona genitale, l’uomo dovrebbe indossare slip e boxer non troppo stretti, per evitare attrito e compressione. Inoltre, dovrebbe preferire la biancheria intima di cotone, che favorisce la traspirazione della pelle e aiuta a prevenire eventuali arrossamenti e bruciori.

Photo credit: S_Weekend su Flickr

Commenti (1)

  1. Grazie MILLE =D
    anzi GRAZIE infinitee..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>