Come dimagrire senza seguire una dieta

di Braganti Commenta

Pare che a farci ingrassare non siano solo le abbuffate natalizie o il poco movimento; secondo degli studi condotto dall’University of Alabama di Birmingham e pubblicati all’interno della rivista “New Scientist” in questo meccanismo potrebbero essere coinvolti anche altri fattori come l’inquinamento atmosferico o dormire poco. Per arrivare a queste conclusioni sono stati esaminati alcuni animali da laboratorio tenuti sotto stretto regime alimentare per decenni e si è scoperto che comunque sia ingrassavano.

Insomma per combattere l’obesità mondiale sarebbe sufficiente mettere in pratica 8 mosse: vaccinarsi, abbassare la temperatura dei termosifoni, un’alimentazione ricca di proteine, leggere meglio le etichette dei prodotti, evitare di tenere le luci accese di notte, trasferirsi in città con aree più verdi e dormire un po’ di più.

Esaminiamo più da vicino questi fattori.

– VACCINARSI

L’Adenovirus, il virus del raffreddore è legato all’obesità; a scoprirlo è stata la ricerca condotta dal Pennington Biomedical Research Center della Louisiana (Usa) che ha scoperto come la presenza nell’organismo di questo virus aumenta il numero delle cellule adipose nel corpo.

– STRESS CRONICO

Secondo uno studio condotto dall’Università di Yale (USA) sembrerebbe che lo stress aumenti l’attività nello striato ventrale, una regione del cervello. Una sorta di meccanismo di dipendenza che genera nelle persone che hanno voglia di alimenti ipercalorici l’abitudine di consumarli.

– TEMPERATUTA DEI TERMOSIFONI TROPPO ALTA

Secondo i risultati di una ricerca guidata da Simona Bo, dell’Università degli Studi di Torino, in uno studio circa di 1500 adulti di mezza età è emerso che chi tiene temperature all’interno delle mura domestiche piuttosto alte ha il doppio di probabilità di diventare obeso rispetto agli altri.

– MANGIARE POCHE PROTEINE

Prima c’era di dieta Atkins ora c’è la dieta Dukan seguita dalla Duchessa di Cambridge ma anche dalla top model Gisele Bündchen. Alison Gosby, dell’Università di Sydney spiega:

La dieta Dukan, un regime ricco di proteine, può essere una moda passeggera ma in base alla sua composizione prevediamo che potrebbe essere efficace

– SOSTANZE TOSSICHE CONTENUTE NEGLI IMBALLAGGI DEI PRODOTTI

Non dovremmo guardare solo l’etichetta nutrizionale ma anche il materiale con cui viene confezionato il cibo; infatti, alcuni imballaggi in plastica e lattine contengono sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino e il funzionamento della tiroide che è l’organo che produce gli ormoni che si occupano di regolare il metabolismo.

– TENERE LE LUCI ACCESE DI NOTTE

Modificano negativamente l’organismo.

– L’INQUINAMENTO DELLE CITTA’

Respirare aria inquinata può fa accumulare grasso in più intorno allo stomaco e anche rendere le cellule meno sensibili all’insulina, aumentando il rischio di sviluppare diabete di tipo 2. Xu Xiaohua dell’ Ohio State University (Usa) spiega:

Una breve passeggiata o fare jogging all’aria aperta non può che aiutare nella battaglia contro il grasso

– DORMIRE POCO

Pare che dormire poco faccia diminuire la produzione di leptina, un ormone che sopprime l’appetito e faccia aumentare i livelli di grelina, che invece stimola l’appetito; lo dice Rachael Taylor dell’University of Otago (Nuova Zelanda)

Via|Newscientist

Photo Credits| 05com su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>