Acquastep, la ginnastica in acqua per rassodare e tonificare

di Mariella Commenta

Nata negli Stati Uniti nei primi anni Novanta, l’Acquastep, o Hydrostep, combina le qualità benefiche del’acquagym e dello step classico in un sistema di allenamento fisico completo e divertente. La ricchezza dei programmi e le tante possibilità di esercizio rendono questa disciplina una delle più seguite del fitness acquatico.

I benefici dell’acquastep
È una ginnastica che permette di tonificare il corpo, mantenere attiva la mente e socializzare in gruppo, con efficacia e allegria. Gl elementi fondamentali dell’acquastep sono: l’acqua, come ambiente di lavoro, un particolare tipo di step per allenarsi, e una combinazione infinita di movimenti e di esercizi a tempo di musica. Il training dinamico di questa pratica, coinvolgendo diverse parti del corpo, incrementa l’attività cardiovascolare e muscolare, stimolando contemporaneamente la coordinazione del movimento e la ricerca dell’equilibrio.

Le lezioni di acquastep
In genere, una lezione standard inizia con una fase di riscaldamento, durante la quale si eseguono esercizi a corpo libero per abituare il corpo all’intenso lavoro successivo. Dopo il condizionamento muscolare, effettuato nella parte centrale, segue il defaticamento finale che, attraverso tecniche di automassaggio, consente all’organismo di rilassarsi.

Il gradino acquatico
Lo strumento deputato all’acquastep è uno speciale gradino che differisce dall’originale per tipo di materiale impiegato. Il polietilene, oltre a essere munito di due fori, per garantire il passaggio dell’acqua, e di potenti ventose per ancorarsi in modo stabile al fondo della piscina. Queste diversità sono legate principalmente al tipo di ambiente in cui si svolge lo step, l’acqua, dove l’attività si sviluppa contro forze dissimili rispetto all’aria, per resistenza, direzione e intensità.

Hydrostep
L’Hydrostep tonifica e modella l’intera fascia addominale, aiuta lo smaltimento della massa grassa, contrastando la cellulite e gli altri inestetismi derivanti da un’eccessiva rilassatezza fisica.

Nell’hydrostep vengono definiti programmi specifici in relazione alla profondità dell’acqua (tra i 79 e i 90 centimetri o i 120 – 130 cm di altezza), che consentono di utilizzare il gradino in modo mirato e funzionale.

Photo Credits: teammarche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>