Agopuntura, la medicina cinese per malattie e malesseri

di Mariella Commenta

L’agopuntura è una pratica medica e, come tale, nel nostro paese può essere effettuata solo da medici iscritti all’Albo professionale. Si esegue con l’infissione di sottili aghi in determinate parti del corpo, allo scopo di ristabilire il corretto flusso di energia e ricostruire una situazione di equilibrio. Secondo la medicina cinese, infatti, sono proprio gli squilibri energetici la causa di malattie e malesseri. Dolori e distrubi sarebbero da imputare a un blocco dell’energia che scorre nel nostro corpo, dalla testa ai piedi, attraverso una serie di canali immaginari, detti meridiani. L’infissione di appositi aghi in punti specifici del corpo, differenti secondo lo squilibrio energetico da correggere, permette di sbloccare il flusso e ristabilire il passaggio di energia.

Come si utilizza l’agopuntura

In campo oncologico
L’agopuntura può venire impiegata anche per il trattamento dei malati che devono affrontare gli effetti collaterali di cure come radioterapia e chemioterapia. È un aiuto per combattere i sintomi come nausea, dolore, difficoltà di respirazione, perdita di peso, indebolimento del sistema immunitario e gonfiore. Questa metodica viene impiegata anche dalla psiconcologia, che cura l’ansia, la depressione e lo stress che spesso colpiscono i malati di tumore e che rischiano di peggiorare la malattia.

Contro il mal di testa
L’agopuntura funziona bene sia contro l’emicrania sia contro la cefalea tensiva. Gli aghi, infissi in punti diversi a seconda del problema, agiscono in modo da ridurre la frequenza delle crisi e lenire l’intensità dei sintomi, anche se non sempre questi spariscono completamente.

Per smettere di fumare
A volte, oltre a una cura con farmaci o di tipo psicologico, viene proposto anche un ciclo di sedute di agopuntura, a supporto dei trattamenti convenzionali. In questi casi, le sedute prevedono il fissaggio di aghi sottilissimi in specifici punti dell’orecchio o, a seconda delle necessità, anche in altre parti del corpo.

Per la gravidanza e il parto
L’agopuntura viene impiegata anche in ostetricia per trattare diversi disturbi della gravidanza come nausea e vomito, lombosciatalgia, emicrania gravidica. È utile anche per indurre il rivolgimento del feto nel caso si presenti in posizione podalica.

Per problemi ginecologici
I disturbi del ciclo mestruale (amenorrea o assenza di cicli, ciclo poco o troppo frequente: tutti i disturbi da sindrome premestruale e da dismenorrea, cioè i dolori durante il ciclo, disturbi della menopausa, infezioni recidive.

Photo Credits: borromees su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>