La visualizzazione del dolore, i trattamenti per alleviare i dolori

di Mariella Commenta

La terapia della visualizzazione è un modo di indurre i vostri pensieri a concentrarsi su immagini positive e salutari, piuttosto che su quelle negative che si creano quando una persona non sta bene. Se provate con regolarità dolore intenso, mettetevi in contatto con un terapista della visualizzazione, il quale, guidandovi attraverso specifici scenari, vi aiuterà a controllarlo. La terapia della visualizzazione può prevedere che dobbiate rappresentare il vostro problema in modo concreto: per esempio, identificare la vostra sofferenza con un uomo che usa il martello pneumatico, quindi guardarlo mentre ripone i suoi attrezzi e va via.

Molti di noi pensano che la nostra immaginazione visiva e la nostra abilità di usarla diminuiscano quando diventiamo adulti. La capacità che avevamo da bambini di immedesimarci in pirati, astronauti o principi e principesse si atrofizza per mancanza d’uso. Riscoprire questa preziosa abilità può richiedere tempo e pratica.

  • Sedetevi su una poltrona comoda del vostro soggiorno e guardate attentamente, per qualche minuto, un quadro o una foto che amate. Quindi chiudete gli occhi e provate a rappresentare l’immagine che avete appena visto, descrivendone il contenuto a voi stessi il più dettagliatamente posibile.
  • Quando siete in grado, con relativa facilità, di confrontarvi con immagini diverse, provate a far apparire nella mente una scena immaginaria o un ricordo lontano. Poichè la visualizzazione funziona meglio quando siete rilassati, scegliete una scena da associare al senso di pace e all’assenza di preoccupazione: per esempio, una spiaggia deserta o un luogo tranquillo in campagna.
  • Immaginate voi stessi come parte di questa casa, respirando regolarmente con l’addome, sentendovi bene e liberi dal dolore. Inserite più dettagli che potete, e vi sentirete come se steste facendo un sogno particolarmente piacevole e realistico.
    Con la pratica, dovreste riuscire a richiamaare la scena e voi stessi al suo interno ogni qualvolta lo desideriate.

Chi può beneficiare
Curare problemi fisici come il dolore attraverso quelle che oggi sono definite tecniche psicologiche non è un concetto nuovo, poichè si è ormai sempre più consapeli dei legami fra mente e corpo e si è più propensi a riconoscere che tecniche mentali, come la visualizzazione, dia minori risulati su chi affronta passivamente i propri problemi di salute affidandoli completamente ai medici o ad altri professionisti. Al contrario, chi partecipa attivamente alla propria terapia, ha maggiori probabilità di trarne benefici.

Articoli correlati
Ecco come scegliere le terapie giuste per tutti i dolori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>