Un trattamento dell’osteopata ti rimette in piedi

di Mariella 1

L’osteopata non fa miracoli, ma ti riporta ad uno stato di armonia originale. L’obiettivo dell’osteopata è proprio quello di riequilibrare il corpo, non ha la bacchetta magica, con i suoi tocchi sapienti, riordina l’apparato muscolo scheletrico e ripristina un corretto allineamento posturale. Ma poi è importante che tu corregga il tuo modo di guidare, lavorare, portare pesi e fare sport. Altrimenti i benefici saranno solo momentanei.

Se vai per la prima volta dall’osteopata ti accorgerai subito che la sua indagine non si ferma al sintomo ma va alla ricerca della causa del tuo disturbo, articolare o muscolare, per risolverlo alla radice, a differenza del fisioterapista, che tratta soltanto l’area dolente, l’osteopata va alla ricerca delle origini del disequilibrio, spesso fisicamente lontane dal punto in cui il dolore si manifesta.

La lombalgia, ad esempio, può derivare anche da una cattiva masticazione che provoca uno scorretto assetto di tutta la colonna. Ecco perchè, sempre più spesso, l’osteopata lavora in team con altri specialisti come l’odontoiatra, il pediatra, il geriatra o l’oculista. In linea generale, l’osteopata attribuisce, di volta in volta, l’origine di un disturbo a una causa precisa.

Se il tuo mal di schiena deriva da posture sbagliate, da un incidente, da una distorsione articolare, da un aumento di peso, che sposta l’asse e i carichi del corpo, l’osteopata cercherà di riportare il tuo apparato muscolo scheletrico in equilibrio, eliminando il dolore.

Ed è così che andando dall’osteopata, magari per il colpo della strega, seduta dopo seduta, ti rendi conto che ti sblocca l’intestino pigro o lenisce quei dolori delle mestruazioni che avevi messo da parte. Perchè tutto nel nostro corpo è collegato, se riesci a sbloccare il bacino, può beneficiarne anche il tuo utero o il tuo intestino.

Il trattamento dell’osteopata si rivela molto utile in tutti i casi di dolori articolari e muscolari: lombalgia, sciatalgia, artrosi, discopatie, rigidità di traumi sportivi, ma anche per attacchi di emicrania, di nevralgie o di sinusiti ricorrenti, una valida soluzione senza passare ai farmaci.

Ma ci sono anche delle controindicazioni, non ci si potrà sottoporre alle manipolazioni dell’osteopata in caso di fratture, strappi muscolari o lesioni ai tendini e ai legamenti. Un bravo osteopata, prima di iniziare il trattamento, deve assicurarsi che il dolore e l’infiammazione avuta non siano dovuti a un’infezione del disco o della vertebra o che la nevrite che si accinge a trattare non sia di natura infettiva. Anche in caso di mestruazioni abbondanti e dolorose, causate dalla presenza di polipi o di fibromi uterini, questa medicina non convenzionale può fare poco. Contrariamente a quanto si crede, però, non è controindicata nelle donne affette da osteoporosi.

Commenti

  1. dopo 8 mesi che sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico per eseguire una stabilizzazione alla colonna vertebrale (tra l4 e l5) mi ritrovo con dei dolori alle anche e mi hanno diagnosticato un blocco alle sacreiliache, mi hanno consigliato delle sedute con un osteopata, chiedevo se è la soluzione ideale, se si a Palermo ci sono dei professionisti che sono abilitati a queste sedute?
    ciao spero in una vostra risposta.
    Francesca