Gastrite, saperne di più per risolvere il problema, i sintomi e le cause

di Mariella Commenta

La parola gastrite viene usata per descrivere un gruppo di disturbi che hanno una caratteristica in comune: l’infiammazione della mucosa gastrica. Il disturbo può apparire all’improvviso (gastrite acuta) oppure protrarsi nel tempo (gastrite cronica). I sintomi sono: dolore sordo o bruciore nella parte superiore dell’addome, che può migliorare oppure peggiorare dopo i pasti; nausea; vomito; diminuzione dell’appetito; eruttazione gonfiore. I bruciori sono tipici soprattutto della gastrite acuta, mentre la gastrite cronica si contraddistingue per il dolore sordo, ma a volte non dà sintomi.

La gastrite di solito si sviluppa quando la mucosa protettiva dello stomaco si indebolisce o viene danneggiata: le pareti dello stomaco sono protette da una mucosa, che fa da barriera contro gli acidi responsabili della digestione; se questa barriera si indebolisce, i succhi digestivi riescono a danneggiare e infiammare le pareti dello stomaco.

Infezione batterica: chi soffre di infezione da Helicobacter pylori può essere affetto anche da gastrite, cronica nella maggior parte dei casi.

Cause gastrite
– Errori alimentari, sovrappeso: eccesso di grassi, di cibi acidi o affumicati; dolci a base di creme; fritti e fast food.
– Uso abituale di analgesici e antinfiammatori: possono provocare sia gastrite acuta sia cronica.
– Abuso di alcol e stress: possono causare gastrite acuta.
– Età: gli anziani sono maggiormente a rischio per la gastrite, perchè la mucosa gastrica tende ad assottigliarsi.

Gli integratori che prevengono e curano la gastrite

Semi di pompelmo contro l’Helicobacter pylori
L’estratto dei semi di pompelmo è un potente antimicrobico, antimicotico, antivirale, utile per la prevenzione e il trattamento di infezioni dovute a batteri, virus, funghi, lieviti, muffe e parassiti. Aiuta a contrastare parassitosi, infezioni e fermentazioni intestinali; è efficace contro l’Helicobacter pylori e contribuisce al trattamento della gastrite. La si trova in compresse: prendine 2 al giorno, a stomaco pieno, con acqua.

Estratto di condurango digestivo – contro dolori e crampi allo stomaco
Il condurango è una pianta rampicante tropicale tipica delle Ande in Perù, Ecuador e Colombia. Ha una lunga storia di utilizzo per una varietà di disturbi digestivi e di stomaco. È inoltre usato per alleviare nausea e vomito, ridurre dolori e crampi allo stomaco, per le ulcere gastriche e per aumentare la bile nella cistifellea, nel fegato e nel pancreas. Prendine 2 compresse 2 volte al giorno, con acqua.

I cibi da evitare in caso di gastrite
Pasti abbondanti; carni e pesci grassi o conservanti (sotto sale, sott’olio, affumicati, ecc); formaggi grassi (specie quelli fermentati); sughi e intingoli vari se grassi; uova sode o fritte; pane con mollica fresca. Cibi poco cotti e/o freddi. Frutta acidula, vino bianco, aceto, succo di pomodoro, aglio. Sottaceti, salamoie, dolci a base di creme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>