La cheratina per rinforzare i capelli fragili e addolcire quelli crespi

di Mariella Commenta

Il trattamento alla cheratina è un sistema di ricostruzione del capello, proposto dalla maggior parte dei parrucchieri, utile per rinforzare i capelli fragili sfribrati e addolcire i capelli crespi. Ogni salone utilizza prodotti e marchi diversi, così come online si trovano una quantità innumerevole di kit per svolgere il trattamento a casa. Ciò che accomuna le proposte è la presenza di cheratina, generalmente idrolizzata, ovvero scomposta, chimicamente e enzimaticamente, in unità di dimensioni minori, che la rendono compatibile con la struttura del capello. In genere, sono presenti anche altre sostanze, quali collagene e coloranti.

La ricostruzione con la cheratina prevede il lavaggio con uno shampoo specifico che apre le squame del capello, lo deterge a fondo e lo prepara così alla fase successiva, cioè all’applicazione di un impacco alla cheratina da tenere in posa per almeno trenta minuti. Dopo il risciacquo si passa alla messa in piega ed, eventualmente, al fissaggio del trattamento con la piastra. E’ consigliato, anche se non tutti i parrucchieri sono d’accordo, non tingere i capelli nella stessa seduta, perchè il colore potrebbe penetrare meno.

In caso di capelli devitalizzati sono perfetti i cosidetti trattamenti ricostruttivi. Utili a rigenerare, a dare luminosità, consistenza e tono a chiome che hanno perso la loro vitalità a causa di permanenti, colorazioni aggressive, stress o cattive abitudini alimentari. I capelli, infatti, sono soggetti a usura e la cheratina, una volta persa, non si ricostruisce da sola. In questo caso non c’è nessuna controindicazione.

I trattamenti liscianti alla cheratina promettono di eliminare i capelli crespi e renderli docili alla piega, immediatamente lisci, migliorandone allo stesso tempo la struttura. I trattamenti liscianti sono più complessi rispetto a quelli ricostruttivi e funzionano modificando i legami interni del capello attraverso la rottura dei cosiddetti ponti di zolfo, ovvero i gruppi funzionali di atomi di zolfo che tengono insieme le catene della cheratina. Sono anche più costosi (in genere dai 150 euro in su) e promettono un risultato più duraturo, di 3-4 mesi.

Sarebbe utile chiedere sempre al parrucchiere che effettua il trattamento alla cheratina un documento che indichi da quali sostanze è composto il trattamento a cui si sta per sottoporre. Meglio sperimentare su una piccola ciocca, sia per vederne l’effetto sia per evitare eventuali sensibilità o allergie. Diffidare quando si vede il parrucchiere che si munisce di mascherina o protezioni sinmili per eseguire il trattamento, significa che senz’altro sta maneggiando sostanze nocive.