Il ritorno a scuola dei bambini, come renderelo più piacevole

di Mariella Commenta

Dietro i banchi bambini e ragazzi trascorrono gran parte della giornata: per questo è importante educarli fin da piccoli all’acquisizione di buone abitudini

Contrariamente a quanto si pensa, il mal di schiena in età evolutiva esiste: il più delle volte è dovuto allo scarso movjmento e si risolve con la pratica costante di un’attività fisica. Purtroppo sedie e banchi di scuola spesso costringono gli alunni a posizioni scorrette perchè troppo alti o troppo bassi rispetto al banco.

Uno dei rimedi da adottare, quindi, è quello di approfittare degli intervalli per muoversi; dopo la scuola, poi, è bene preferire l’attività sportiva ai passatempi che obbligano alla sedentarietà. Lo zaino è tra gli oggetti più chiacchierati. Spesso si vedono bambini, fin dalla scuola primaria, letteralmente piegati sotto il peso di zaini abnormi rispetto a loro. Anzitutto, si raccomanda di indossarli sempre su due spalle e di non portarli mai per tragitti più lunghi di 10-15 minuti. E quando si rimane fermi in piedi per aspettare l’autobus o davanti alla scuola è preferibile toglierli.

Occorre prestare molta attenzione anche agli occhi del bambino in modo da accorgersi dell’insorgenza di un eventuale problema visivo. Sottoporre quindi i bambini a controlli periodici della vista, soprattutto se in famiglia sono già noti problemi visivi. In caso sia consigliato l’uso di occhiali, far scegliere al bambino, tra quelle consigliate dall’ottico optometrista e tra quelle che rientrano nelle proprie possibilità economiche, la montatura di forma e colore che preferisce, in modo che il fatto di portare gli occhiali non sia vissuto come fonte di disagno nei contronti dei coetanei.

Il momendo della ricreazione è fondamentale per il piccolo studente: se immaginiamo il nostro corpo come una macchina che per funzionare bene ha bisogno di carburante facilmente comprendiamo come il carburante del nostro corpo sia il cibo e quanta importanza rivesta dunque l’educazione ad alimentarsi in modo corretto.

Durante l’infanzia è fondamentale porre particolare attenzione al corretto apporto di alcuni componenti, in particolare ferro, zinco e calcio. In cartella quindi largo a frutta e yogurt, mentre meglio evitare le merendine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>