Pelle ultrasensibile, le ricette naturali extra dolci per aiutarla a ristabilizzarsi

di Mariella Commenta

 Rossori, secchezza, prurito, bruciori, sono gli inconfondibili segnali di s.o.s. della pelle sensibile. Complice l’inquinamento e gli shock termici, quello della pelle sensibile e facilmente irritabile è un problema sempre più diffuso, soprattutto fra le donne (circa il 40 per cento, secondo dati statistici diffusi dai dermatologi). Anche le fluttuazioni ormonali, infatti incidono sulla maggiore attività della pelle, non a caso si accentuano in prossimità delle mestruazioni. Il motivo è che in questa fase diminuisce temporaneamente il tasso di estrogeni, e di conseguenza, la percentuale dia acqua e sebo dell’epidermide.

Se anche tu hai una pelle ipersensibile, come primo step devi scegliere con molta cura i cosmetici, compresi quelli per il make up e quelli per la protezione solare, preferendo le formule minimal, ossia con pochi ingredienti e ipoallergenici (sena coloranti, profumo, nichel e cromo). Poi, a secondo del tuo problema, segui una routine ad hoc.

Pelle secca e facilmente irritabile
Per detergere il viso usa acqua minerale naturale a temperatura ambiente e detergenti iperdelicati senza tensioattivi. Applica creme ipoallergeniche e, sotto il sole, prodotti nutrienti e idratanti, con filtri medi o alti. Sul viso, sotto al solare, puoi stendere un serie a base di acido ialuronico, ce è riepitelizzante e crea un film che diminuisce la perdita di acqua della pelle. Come aftersun puoi usare un gel a base di aloe, lenitivo , o una crema ricca.
La ricetta naturale- Maschera idratante
Sciogli a bagnomaria una noce di burro di karitè e un cucchiaino di olio di mandorle dolci. Togli dal fuoco, aggiungi un cucchiaio di miele (ammorbidente), una puntina di sale marino integrale e, per addensare, un po’ di argilla verde. Applica per 20 minuti, quindi sciacqua con acqua tiepida.

Pelle grassa con dermatite
Applica creme con attivi che normalizzano il sebo e purificano, come per esempio bardana, curcubita, pepo, selenio, aminoacidi come la cistina, oppure acque termali sulfuree. Per la detersione utilizza prodotti con un PH leggermente acido, da sciacquare bene. In spiaggia e in montagna, evita di scottarsi e usa solari in emulsione oil free, che non occludono i pori. Anche per gli aftersun del viso, preferisci formule idratanti e oil free, che si assorbono facilmente senza lasciare untuosità.
La ricetta naturale per pelle grassa
Prepara un infuso di foglie di amamelide con un paio di cucchiaini di erba per una tazza di acqua bollente. Lascia in infusione 10 minuti, filtra e fai raffreddare. Con un batuffolo di ovatta, picchietta il liquido sul naso, mattina e sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>