Fare sesso in gravidanza si può, nessun rischio di parto prematuro o di infezioni

di Mariella Commenta

Bisogna sfatare la credenza popolare secondo cui il sesso in gravidanza sia proibito, bisogna sempre ricordare che la gravidanza non è una malattia invalidante. A dar man forte a questa teoria, arriva uno studio canadese e americano pubblicato sulla rivista Canadian Medical Association Journal che tranquillizza le coppie in dolce attesa: fare sesso in gravidanza è possibile, in tutta tranquillità. I risultati della ricerca contraddicono, quindi, la diffusa convinzione che i rapporti sessuali possano nuocere al bambino. Gli studiosi americani sono convinti che il sesso durante la gravidanza debba essere considerata una corsa normale, e che non ci sarebbero controindicazioni neanche durante le ultime settimane di gestazione.

Il sesso in gravidanza, dunque, non crea nessun rischio di parto prematuro o di infezioni né tantomeno crea problemi al bambino. Qualche cautela va adottata dai genitori in attesa di gemelli, anche se neanche nel caso di gravidanze plurime ci siamo prove scientifiche che dimostrino un rischio maggiore.

Per arrivare alla conclusione che il sesso in gravidanza non crea problemi, i ricercatori hanno esaminato diversi studi precedenti sull’argomento, confrontando ad esempio la gravidanza e il parto di 11 mila donne, metà delle quali attive sessualmente, e non sono state riscontrate differenze tra i due gruppi.

Un altro studio ha invece preso in esame le donne che hanno avuto almeno una volta un parto prematuro, e anche in questo caso non è stato trovato alcun legame con il sesso in gravidanza.

Il sesso in gravidanza è normale, ha commentato Clair Jones, medico del dipartimento di Ostetricia al Mount Sinai Hospital di New York, i pazienti con gravidanze a basso rischio dovrebbero stare tranquilli.

In conclusione, la coppie che attendono un bambino, si godano l’attesa del bambino, dando spazio al sesso in gravidanza con serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>