Chirurgia estetica Donna: intervento di Blefaroplastica per ringiovanire lo sguardo

di Mariella Commenta

La tecnica chirurgica della Blefaroplastica consente di eliminare in particolare l’ eccesso di pelle presente nella palpebra superiore (palpebre pesanti) e le borse che si formano sotto l’ occhio (borse palpebrali), restituendo uno sguardo più fresco e rilassato e un complessivo ringiovanimento di tutto il viso. La Blefaroplastica è un intervento chirurgico che dona un’immagine più riposata e serena al viso. I risultati di ringiovanimento e freschezza durano per anni e per molti pazienti questo può essere un intervento definitivo anche se comunque l’ invecchiamento dello sguardo è legato a diversi fattori come lo stile di vita, l’ esposizione al sole, l’ereditarietà.

Correzione palpebre cadenti, ringiovanimento occhi, riduzione borse occhi, sguardo più giovane
L’intervento di Blefaroplastica può essere molto importante dal punto di vista psicologico del paziente perché il difetto che si va ad eliminare (trattandosi di un miglioramento dello sguardo) può condizionare positivamente la vita della persona migliorando il modo di relazionarsi con gli altri. Borse sotto agli occhi, occhiaie, palpebre pesanti (cadenti) o grinzose, occhi piccoli possono essere corretti con un ottimo risultato con un intervento chirurgico.

Correzione occhi piccoli, rimodellamento occhi rotondi, riduzione eccesso pelle occhi
A seconda delle particolari esigenze della persona, l’ intervento può essere personalizzato: è possibile asportare solo la pelle in eccesso oppure eliminare anche i cuscinetti di grasso profondo e riassettare la muscolatura orbitaria (intorno agli occhi), inoltre è possibile la correzione della lassità (rilassatezza) della palpebra inferiore (effetto di “occhio a palla”) mediante una fissazione dell’angolo esterno dell’occhio (Cantopessi). In quest’ultimo caso si va a correggere e migliorare anche la forma degli occhi, un tipo di intervento indicato per chi ha gli occhi troppo rotondi: si crea un effetto di allungamento degli occhi.

Perchè la Blefaroplastica
La Blefaroplastica è indicata per tutte quelle persone che presentano eccesso di pelle nelle palpebre inferiori (effetto occhi piccoli e stanchi), occhiaie, borse sotto gli occhi ed eccesso di pelle sulle palpebre superiori (palpebre pesanti). Ci sono tre tipi d’intervento: la Blefaroplastica della palpebra superiore e palpebra inferiore ed infine la lipostruttura e lipofilling delle palpebre.

L’intervento di Blefaroplastica
La Blefaroplastica viene di solito effettuata in anestesia locale in day hospital, raramente in anestesia generale. Generalmente il risultato è definitivo e stabile il lieve gonfiore post-operatorio tende a stabilizzarsi nel giro di poche settimane. L’ intervento alle palpebre non interferisce assolutamente con le capacità visive.

Le “zampe di gallina” sono trattate invece con eccellenti risultati con il botulino: un tipo di trattamento estetico non chirurgico specifico che consiste nell’utilizzo di filler (sostanze iniettabili) a base di tossina botulinica.

Come tutti gli interventi è prevista la visita dello specialista in anestesia, cui segue la visita del chirurgo estetico-plastico per il disegno dell’ intervento programmato.

L’ intervento di Blefaroplastica ha in media una durata da venti minuti a due ore secondo se si opera una sola o entrambe le palpebre. Viene rimosso il grasso in eccesso, responsabile delle borse sotto gli occhi, ed eventualmente la cute se è in eccesso. Le incisioni vengono quindi richiuse con suture intradermiche e piccoli cerotti. Per le prime 24 ore sono applicate delle “compresse fredde” da cambiare con molta frequenza. Possono variare lo stato di gonfiore, l’arrossamento e le variazioni di colore. Questi fenomeni durano pochi giorni. I dolori derivanti dall’operazione possono essere presenti ma in forma minima: una modesta lacrimazione è normale.

Cosa fare dopo l’intervento di Blefaroplastica
Dopo un intervento di Blefaroplastica è opportuno per qualche giorno non portare lenti a contatto né forzare la vista e prevedere un periodo di riposo, fino alla rimozione dei punti. I capelli possono essere lavati dal secondo giorno post-operatorio, evitando di bagnare la zona intorno agli occhi.

Importante è non esporsi per un mese al calore intenso e per 6 mesi evitare l’esposizione diretta delle cicatrici al sole. La normale attività, invece, può essere ripresa dopo sette giorni dall’operazione di Blefaroplastica. Al minimo dubbio di un andamento anormale del periodo postoperatorio o per qualsiasi altro problema inerente l’intervento, consultate senza esitazione il Vostro Chirurgo. La guarigione è un processo graduale, quindi bisogna attendere qualche settimana per vedere il risultato finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>