Come scegliere il metodo anticoncezionale più adatto, dalla pillola all’anello

di Mariella 1

Il metodo anticoncezionale più adatto va scelto con l’aiuto del proprio ginecologo, dopo aver svolto una visita approfondita e tutti gli esami del caso. È bene sottolineare che gli anticoncezionali ormonali, con una sicurezza che supera il 99 per cento se assunti correttamente, non proteggono però dalle malattie a trasmissione sessuale, dunque, per rapporti con partner occasionali, è sempre consigliabile il profilattico.

Guardate cosa va meglio per voi, dalla pillola anticoncezionale, al cerotto all’anello.

Pillola anticoncezionale
Esistono numerose versioni, con concentrazioni più o meno elevate di ormoni, in base alle esigenze di ogni donna. Può essere monofasica (tutte le pillole sono identiche), ma anche trifasica o quadrifasica (i principi attivi contenuti nelle pillole variano durante le diverse fasi del ciclo. Per questo i confetti sono di colore diverso). La pillola anticoncezionale va assunta tutti i giorni, a partire dal primo giorno di comparsa delle mestruazioni per tre settimane e sospesa per una settimana. Ma le ultime versioni prevedono anche che non venga mai sospesa. Va assunta sempre alla stessa ora, variazioni di orario significative (in genere superiori alle 12 ore) possono, infatti, pregiudicane la copertura contraccettiva. La raccomandazione è importante soprattutto per le pillole di nuova generazione, con una concentrazione ormonale più bassa. L’efficacia può essere ridotta, anche se contemporaneamente si assumono alcuni farmaci (ad esempio gli antibiotici) o se si verificano episodi di vomito o diarrea.

Cerotto anticoncezionale
Va applicato una volta alla settimana, per tre settimane, sulla schiena, oppure sull’addome, o sulle gambe, o sulle braccia o sui glutei, ma non sul seno. Poi si fa una settimana di pausa. Il cerotto anticoncezionale rilascia gradualmente il suo contenuto di ormoni estrogeni e progestinici che penetrano attraverso la pelle. È importante non usare oli o creme sulla zona di epidermide in cui viene applicato, per non comprometterne l’aderenza (c’è il rischio che si stacchi). Non è consigliato a chi pratica regolarmente sport intensi o nuoto e a chi è solita fare massaggi total body.

Anello anticoncezionale
Realizzato in uno speciale materiale plastico flessibile e trasparente che rilascia gradualmente una combinazione di ormoni estrogeni e progestinici, va inserito in vagina una volta al mese, per tre settimane. Poi si rimuove e si osserva una settimana di pausa. Richiede una certa manualità e confidenza con il proprio corpo per essere posizionato correttamente.

Commenti (1)

  1. Complimenti per l’articolo: veramente interessante e utile. Volevo segnalare una risorsa online, una giuda per la pillola contraccettiva più adatta. L’ho scoperta quando ero alla ricerca pazza di pareri, informazioni e tutto lo scibile per cspire quale potesse essere la pillola contracecttiva più adatta a me.
    Ormai in commercio ci sono decide e decine di pillole, ma tutte noi reagiamo in modo diverso a diversi ingredienti e dosaggi, è difficile scegliere ma essere informate fa la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>