Il sesso orale più pericoloso del fumo per il tumore alla gola

di Mariella Commenta

Un risultato quanto meno sconcertante quello della ricerca condotta da un gruppi di esperti americani dell’Ohio State University di Columbus, il sesso orale è più pericoloso del fumo per il tumore alla gola, fino a qualche tempo fa si diceva che una della cause del tumore alla bocca fosse, appunto, il sesso orale.

La nuova notizia è ancora più allarmante se si considera il rischio di tumore alla gola conseguenze al sesso orale si paragona alle conseguenze del fumo.

L’origine del tumore alla gola sarebbe il Papilloma Virus umano (Hpv), per intenderci quello che causa il cancro al collo dell’utero, i più colpiti, stando sempre ai risultati della ricerca americana, sono gli under 50, i più abituati a fare sesso orale, perché è così che i giovani cominciano, prima del rapporto completo, considerato come una forma di esplorazione e scoperta della sessualità, fra l’altro senza rischi.

Stiamo arrivando in un’epoca in cui si ha quasi paura di sfiorare l’altro sesso per il timore di contrarre malattie mortali e non, non solo nel sesso, a volte si ha paura anche di bere un caffè al bar temendo che non ci sia igiene a sufficienza. I risultati delle ricerche spaventano, ma sono una realtà da tenere in gran considerazione. Non dobbiamo però nascondere che si cerca di demonizzare anche il sesso orale praticato fin dai tempi che furono, antico come il mondo.

È però anche giusto essere a conoscienza di quanto può minacciare la nostra salute, anche in caso di sesso, un mondo affascinante, a volte sconosciuto soprattutto per i giovani che si avvicinano al sesso e che devono essere il più informati possibile. Gli studiosi americani che hanno condotto lo studio sul sesso orale, fanno anche sapere che siamo fiduciosi nel vaccino contro il papilloma virus che finora ha dimostrato una protezione pari al 90%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>