Come tenere sotto controllo l’ acne, le nuove cure che funzionano davvero

di Mariella 6

Con l’ estate, il mare e l’ abbronzatura, i problemi dell’ acne si riescono abbastanza a camuffare ma, con l’ arrivo dell’ autunno, l’ abbronzatura se ne va, e foruncolini e punti neri tornano ad affliggere, lo stress della vita quotidiana, il rientro ed il cambio di stagione impongono un nuovo assetto ormonale. L’ acne colpisce soprattutto gli adolescenti, la cui pelle è bersagliata da una vera e propria tempesta ormonale.

L’ acne non colpisce solo i giovanissimi, anche gli over trenta possono soffrire di squilibri legati all’ eccesso di ormoni maschili (androgeni) o alla cosiddetta sindrome dell’ ovaio policistico. Molte donne, inoltre, reagiscono allo stress, tensioni e sovraccarico di lavoro producendo più cortisolo, l’ ormone secreto dalle ghiandole surrenali che può favorire la comparsa di acne.

Per sconfiggere l’ acne si devono usare i cosmetici giusti, per pulire la pelle scegli latte e tonico analcolici (la pelle grassa si irrita facilmente), arricchiti di fitoestratti dall’ azione astringente, come quelli di cucurbita, cetriolo, bardana o giglio bianco. Le creme da giorno e notte devono essere a base di AHA (alfaidrossiacidi), come l’ acido glicoliso, salicilico o piruvico.

Svolgono una specie di micro peeling che aiuta a rimuovere i punti neri, svolgendo una funzione sebo regolatrice. Sì anche ai cosmetici e trucchi che contengono zinco, minerale che tiene a freno la produzione di sebo, nonché polveri al silicio e silicati ad azione opacizzante.

Un tempo l’ acne veniva curata con le bustine di lievito di birra, raccomandate dai dermatologi per la miniera di vitamine B e oligoelementi che purificano la pelle dall’ interno. Oggi c’ è un integratore specifico per l’ acne (il primo con questa indicazione), arrivato di recente in farmacia. E’ un concentrato di ingredienti naturali che, presi per bocca, depurano la pelle. Si chiama Inneov Imperfections e contiene tutti gli elementi utili: solfato di magnesio, piridossina, estratto di uva bianca e vitamina C.

Bisogna sfatare la leggenda che fritti e salumi siano portatori sani di acne, il cioccolato sì. E’ consigliabile limitare tutti i dolci e i carboidrati (pane, focaccia, pasta, crackers, grissini e merendine) che stimolano il sebo.

Commenti (6)

  1. wow davvero molto utile grazie 1000^^

  2. Una delle cose fondamentali per prevenire/combattere l’acne è osservare un’alimentazione equilibrata: mangiare tanta frutta e verdura, evitare i cibi grassi e bere tant’acqua.
    Se proprio non si riesce a risolvere il problema la cosa migliore è consultare un bravo dermatologo 😉
    Bacioni a tutti

  3. Ciao a tutti!!
    Sono una ragazza di Milano e vorrei tanto riuscire a combattere questo fastidioso problema, qualcuno saprebbe indicarmi un buon dermatologo?
    grazie mille!

  4. Ciao Stefy , anche mia sorella ha avuto l’acne per alcuni anni,poi un giorno abbiamo deciso di portarla da una bravissima dermatologa che ci avevano consigliato ,la Dott. Rigo.
    Dopo qualche tempo i risultati si sono visti! Come nominativo consiglierei proprio il suo!
    Buona fortuna! baci

  5. Ciao a tutte, anche a me servirebbe un buon dermatologo…Gloria sapresti lasciarmi il recapito della dott. Rigo??? grazie mille in anticipo

  6. Sweetfra la dott. Rigo è laureata all’Università di Padova ed è specializzata in dermatologia e venereologia quindi sicuro farà anche a caso tuo!
    Puoi contattarla allo +39022046160 oppure +393201106247
    prova a visitare anche il sito per ulteriori informazioni !
    http://www.chirurgiadermatologiaestetica.it/
    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>