L’ acne tardiva: quando l’ equilibrio ormonale va in tilt, le cause, i rimedi, i trattamenti per l’ acne tardiva

di Mariella 12

Superata l’ adolescenza, non è detto che ci si possa dimenticare dei brufoletti che provoca l’ acne. Anzi, la fioritura improvvisa di piccole lesioni è molto diffusa fra le donne, perfino dopo i 40 anni. Si parla, quindi, di acne tardiva o adulta o anche detta “della donna manager”, che può consistere nel proseguimento in forma più leggera della versione giovanile oppure colpire donne che non l’ hanno mai avuta. Compare, infatti, anche sulla pelle normale o disidratata, e non solo su quella grassa, impura o mista, normalmente più tendente all’ acne e si presenta soprattutto sulla fronte, sul mento e sul contorno del volto, anche verso il collo.

Le cause dell’ acne tardiva
All’ origine dell’ acne tardiva ci possono essere diverse cause. E’ facile che le piccole lesioni compaiano nel periodo premestruale, ma è anche possibile che siano la manifestazione di un’ alterazione ormonale, legata al cosiddetto ovaio policistico, che va affrontato con il ginecologo.

Lo stress e l’ acne tardiva
Mette in circolazione ormoni e neurotrasmettitori che servono ad affrontare situazioni eccezionali, ma che a lungo andare alterano i normali equilibri fisiologici. E’ il caso di situazioni di tensione e ansia, di lavoro e vita frenetici, di sonno poco riposante o non sufficiente.

L’ alimentazione e l’ acne tardiva
Irregolarità nei pasti, squilibri nutrizionali legati alle diete o a uno scarso consumo di frutta e verdura, ma anche l’ abitudine al consumo di superalcolici giovano un ruolo negativo.

Integratori e farmaci e l’ acne tardiva
I prodotti per dimagrire contenenti iodio possono causare brufoletti, mentre i cortisonici e gli antinfiamatori migliorano le condizioni della pelle, ma la loro sospensione, in particolare del cortisone se è brusca, provocano un effetto “rebound” (di rimbalzo). Lo stesso accade quando si interrompe la pillola anticoncezionale.

I cosmetici sbagliati per la propria pelle, da quelli che la soffocano a quelli che la seccano, possono provocare per reazione una maggiore produzione di sebo.

I cosmetici per l’ acne tardiva
L’ acne tardiva richiede trattamenti cosmetici che rispondano alle esigenze delle pelli impure, grasse o miste, ma anche di quelle normali e poco idratate e sono adatti a pelli giovani, ma non adolescenti, e a quelle che già devono contrastare le prime rughette d’ espressione.

La loro funzione, quindi, è affrontare papule e postulette con un’ azione più blanda che per l’ acne e, allo stesso tempo, lenire idratare e favorire il ricambio delle cellule dell’ epidermide e la produzione di elastina e collagene, che danno sostegno ed elasticità alla pelle. Sono indispensabili, perciò, trattamenti quotidiani, a cui aggiungere quelli periodici e quelli d’ emergenza che agiscono in pochi minuti.

In commercio esistono linee complete di prodotti in grado di rispondere alle esigenze più diverse, da usare secondo le indicazioni; nella scelta bisogna, naturalmente, tenere conto della risposta della propria pelle.

I trattamenti quotidiani per l’ acne tardiva
La pulizia è indispensabile e si esegue con detergenti, solitamente in gel e a risciacquo, non aggressivi, ma capaci di liberare i pori dalle ostruzioni di impurità e di sebo. La blanda azione esfoliante (micro peeling) rimuove gli accumuli di cellule dello strato corneo e ne favorisce il giusto ricambio, mentre l’ effetto leggermente astringente agisce sulla produzione del sebo e controlla il proliferare di batteri. Attenzione: l’ azione esfoliante, aprendo i pori, fa affiorare sebo e impurità trattenuti sotto lo strato corneo, così le imperfezioni sembrano moltiplicarsi anziché ridursi. E’ solo un falso problema iniziale.

Il tonico specifico prosegue l’ azione del detergente in modo leggero, cioè è astringente, esfoliante e regolatore del sebo. Non si sciacqua e contribuisce a dare comfort cutaneo.

Creme, fluidi e gel da giorno e da notte donano alla pelle morbidezza, setosità ed effetto opaco per ore. Servono anche per idratare, compensare gli squilibri, lenire rossori e irritazioni, favorire il riassorbimento delle imperfezioni e normalizzare l’ attività delle ghiandole sebacee. Inoltre possono svolgere un’ azione antiossidante e anti età.

Gli interventi periodici per l’ acne tardiva
Una o due volte alla settimana è utile un trattamento più profondo, come quello della pulizia. A seconda delle esigenze della pelle è indicato uno scrub delicato, in cui le microsfere esercitano un’ azione esfoliante meccanica, o un gommage più leggere, oppure una maschera, purificante e riequilibrante.

Può servire anche un intervento comfort per il viso utilizzando formule idratanti, lenitive ed energizzanti, oppure un intervento antimperfezioni e anti lesioni, così come possono rivelarsi necessari interventi correttivi locali che, oltre a rendere meno visibile il brufolo, sono anche trattanti: si tratta di fluidi o stick, in genere leggermente colorati, da applicare in modo mirato sulle pustolette e da usare con il trucco.

Commenti

  1. ciao,mi chiamo ramona,ho 24 anni e ho acnee tardiva,sono molto agitata mi prude la pele,aiutatemi vi prego!!!!!!!!!!!!

  2. Aiutoooo..anche io soffro di questo fastidiosissimo problema qualcuno può suggerirmi un buon dermatologo?
    grazie mille in anticipo

  3. Ciao Stefy!
    Se sei di Milano o di Verona posso consigliarti la dott. Rigo che è veramente molto brava, io mi sono recata nella sede di Milano e ha risolto la mia situazione.
    in bocca al lupo!

  4. Ciao a tutte ,
    Ho letto che è stata nominata la Dott. Rigo e volevo confermare la sua bravura,
    ho appena finito la cura contro l’acne ed è pienamente riuscita.
    Aver risolto questo problema è un grande sollievo.
    Ve la consiglio vivamente !!!

  5. ciao come lo avete risoloto ? CON QUALE FARMACO ? rispondetemi al piu presto!!!!!!! GRAZIE

  6. Ciao, comincia a seguire quel che ho scritto nel post, circa la pulizia del viso, il massaggio e tutto il resto. Per i prodotti specifici ti consiglio la farmacia che vende farmaci testati oppure puoi consigliarti con la tua profumeria di fiducia, ma anche in erboristeria vendono prodotti naturali adatti al problema specifico.

  7. ciao,stesso problema,aimè…ho provato tantissimi trattamenti,solo inizialmente ho avuto dei miglioramenti,ma poi la situazione torna ad essere la medesima,ho 32 anni e ho l acne tardiva da 2 anni circa,mi sapete indicare qualche medico a Roma dove posso rivolgermi?grazie

  8. BUONGIORNO, SAPETE CONSIGLIARMI UN BUON DERMATOLOGO A ROMA? HO 28 ANNI E MI è USCITA QUEST’ACNE MAI AVUTA PRIMA! E NON RIESCO A GUARDARMI ALLO SPECCHIO 🙁

  9. oppure avere il contatto della dott.ssa rigo per farmi dare un contatto di un dermatologo da lei conosciuto di roma!

  10. ho 27 anni, da ragazzina ho sofferto di acne “normale”.
    ora, appena mi innervosisco (anzi, per essere precisi MI fanno innervosire) mi spuntano dei brufoli giganti.
    la cosa che non mi spiego è perchè succeda solamente nella parte destra del viso