La sauna finlandese: influssi positivi per la mente ed il corpo

di Mariella 3

Le virtù terapeutiche ed estetiche della sauna erano già conosciute ai tempi dell’ antica Grecia, ma è soprattutto tra i popoli baltici, in particolare in Finlandia, che la sauna parte integrante della cultura e dello stile di vita, tanto da avere una media di quasi una sauna ogni due abitanti.

Per i finlandesi la sauna è un luogo dove rilassarsi sia fisicamente che mentalmente, si narra che questa abitudine derivi dalle origini stesse della popolazione baltica, la prima costruzione realizzata da chi si spostava, nella sauna, infatti, si può vivere, cucinare, prendersi cura della propria igiene e, addirittura, far partorire in un ambiente abbastanza sterile.

Sono molteplici i benefici della sauna, niente è più efficace per scaricare la tensione nervosa e placare gli stati d’ ansia stimolando il riequilibro naturale delle condizioni psicofisiche, con la sudorazione si eliminano acidi e tossine. La sauna è un ottimo rimedio per la cellulite, con l’ abbinamento ad una corretta alimentazione, ci sarà anche una maggiore elasticità dei tessuti, restando in campo estetico, altro beneficio è la profonda pulizia della pelle.

Va ricordato che la sauna è sconsigliata ai soggetti con pressione troppo alta o troppo bassa, in presenza di disturbi cardiaci o della circolazione, negli stati febbrili, in caso di infiammazioni cutanee (si corre il rischio di trasmetterla) in caso di varici, in gravidanza, durante il ciclo mestruale (a rischio di emorragia per via della vasodilatazione e della riduzione della viscosità del sangue) nell’ età dello sviluppo, fase in cui qualsiasi interferenza sull’ organismo può essere dannosa.

La sauna è, invece, un valido aiuto contro lo stress, assolutamente efficace per rilassare la muscolatura, riducendo la sensibilità al dolore, efficace per combattere lo stress quotidiano. È, inoltre, particolarmente adatta all’ atleta per un recupero più rapido, velocizzando lo smaltimento delle tossine e dell’ acido lattico, migliora la circolazione periferica. La sauna ha un effetto decontratturante sulla muscolatura ed aumenta il metabolismo, ottima, quindi, in caso di traumi muscolari e/o osteoarticolari, accelera lo smaltimento dei cataboliti tossici che si formano nelle strutture interessate dal trauma.

Prima di fare una sauna è consigliabile fare una doccia a temperatura ambiente per aprire i pori e rilassarsi, entrare bagnati per qualche minuto per poi uscire nuovamente e fare un’ altra doccia più fredda, rientrare per non più di 15-20 minuti, adattandosi gradualmente, per evitare disturbi della pressione arteriosa.

Un eventuale colpo di calore, facendo la sauna, è facilmente riconoscibile dall’ aumento del battito cardiaco e della temperatura interna, malessere generale, mal di stomaco e sensazione di stordimento, con uno qualsiasi di questi sintomi è suggeribile interrompere la sauna, uscendo non troppo rapidamente, la pressione bassa potrebbe causare una sensazione di capogiro, meglio uscire con calma e sdraiarsi per qualche minuto per dar modo alla pressione di normalizzarsi.

L’ eventuale massaggio dopo la sauna deve essere eseguito da un medico o da un professionista adeguatamente preparato, che deve stabilirà l’ opportunità o meno di sottoporsi ad un massaggio terapeutico.

Non ci sono limitazioni sul quando fare una sauna, è suggeribile, per ottenere il massimo beneficio, non farla a stomaco vuoto o troppo pieni, evitando di consumare cibi pesanti o alcolici, prima di entrare nella sauna è consigliabile una doccia calda per rilassare i muscoli ed asciugarsi molto bene per favorire la sudorazione ed un pediluvio per avere i piedi per caldi.

Nella cabina della sauna bisogna essere liberi da qualsiasi costrizione, nudi o avvolti in asciugamani di spugna o altre fibre naturali, gli effetti positivi del calore giovano al sistema cardiovascolare, l’ ideale permanenza in cabina sauna va dagli 8 ai 12/15 minuti, rilassandosi completamente sulla panca per beneficiare del caldo in modo uniforme.

Gradatamente il respiro si farà lento e regolare, sentirete una sensazione di calma e rilassamento. Dopo la sauna sarà tonificante fare una doccia fresca o spugnature. La temperatura corporea diventerà ottimale, qualche minuto di riposo per gustare la sensazione di benessere ed ancora qualche minuto di sauna. Dopo il secondo passaggio in sauna è indispensabile rilassarsi magari facendo anche un salutare sonnellino.

Commenti (3)

  1. La sauna finlandese è anche meno “calda” delle altre saune, il massimo della temperatura che si ha in una sauna di questo tipo è infatti non più di 100 gradi centigradi

  2. SONO 4 ANNI CHE FACCIO LA SAUNA OGNI DOMENICA IN UN CENTRO BENESSERE. ” RISUSCITA ANCHE I MORTI” SECONDO ME. NON ESSISTE UNA COSA PIU’ BELLA PER SILASSARSI. PROVATELO!!!

  3. La sauna finlandese è un angolo di relax totale e averla in casa è semplicemente un sogno: dopo una giornata di lavoro ti rigenera al 100% 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>