Liposuzione e Liposcultura contro cellulite, maniglie dell’ amore ai fianchi, pancetta e grasso localizzato

di Mariella Commenta

 Cellulite, maniglie dell’ amore e grasso localizzato in eccesso.
Intervista al Dottor Roberto Dell’ Avanzato durante il X Congresso Internazionale di Medicina Estetica a Milano 9-11 ottobre 2008.

Redazione: Pancetta, maniglie dell’ amore, adiposità localizzate e cuscinetti di grasso. Cosa si può fare?
Dottor Dell’ Avanzato: Pancetta e maniglie dell’ amore nell’ uomo, adiposità localizzate ai fianchi, punto vita, coulotte de cheval, interno cosce, ginocchia e caviglie affliggono molte donne e resistono anche alle diete o alle attività fisiche più esasperate, considerando che molto spesso, la stessa restrizione calorica non controllata, intacca più la massa magra che la massa grassa.
Per quanto concerne la cellulite, molti termini sono stati proposti nel corso del tempo per descrivere la cellulite come panniculite, lipodistrofia, pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, liposclerosi, lipoedema. Nel 1998 il gruppo di Rosenbaum, sulla prestigiosa rivista PlasticReconstructive Surgery (PRS) ha dato una spiegazione morfologica ebiochimica della cellulite dimostrando come le caratteristiche “fossette” della cellulite siano dovute all’ anomala sporgenza del grasso sottocutaneo. Successivamente, lo studio di Avram sul Journal of Cosmetic Laser Theraphydel 2004 ha ben riassunto le quattro principali ipotesi che possono spiegare fisiologicamente la cellulite:
1 – differenza nella architettura dei tessuti tra uomo e donna;
2 – alterazioni dei setti connettivi;
3 – modificazioni vascolari;
4 – fattori infiammatori.
Quindi, nonostante nessuna terapia della cellulite possa considerarsi, ad oggi, totalmente risolutiva, molto può essere fatto grazie ai diversi protocolli diagnostici e di trattamento indirizzati verso l’ attenuazione dei fattori aggravanti, l’ uso di metodiche fisiche e meccaniche, farmaci e terapie laser.

Redazione: Dottor Dell’ Avanzato, quale è la causa della cellulite e del grasso localizzto ?
Dottor Dell’ Avanzato: È principalmente una questione di recettori. Negli adipociti (le cellule adipose) esistono recettori alfa e recettori beta: gli alfa inibiscono la lipolisi cioè bloccano lo svuotamento delle cellule adipose, mentre i beta stimolano la lipolisi e quindi lo scioglimento del grasso.
L’ eliminazione del grasso da queste zone è generalmente difficile da ottenere solo con un regime alimentare in quanto questi recettori sono l’ ostacolo ad un dimagrimento armonioso, rendendo queste zone come “protette”. Si tratta in qualche modo di “grasso sacro”, quello che il corpo non accetta di bruciare tranne che in gravidanza, allattamento, periodi di digiuno prolungato o in condizioni termiche estreme. Normalmente il corpo preferisce bruciare i grassi situati in altre parti del corpo, come quei dimagramenti del volto così disarmonici o addirittura consente di “bruciare i muscoli” piuttosto che utilizzare riserve energetiche preziose.

Redazione: Cosa fare contro cellulite e grasso localizzato ?
Dott. Dell’ Avanzato: L’ unica possibilità in grado di fornire risultati apprezzabili e duraturi su questo “grasso sacro” è rappresentata dalla liposcultura o liposuzione e laser-lipolisi che, andando a distruggere le adiposità localizzate, consente l’ eliminazione di quel grasso che resiste alla dieta, alla attività fisica o alle terapie mediche e fisioterapiche. Quest’ ultime, al contrario, hanno un effetto su quel grasso che si accumula sopra queste zone nel corso della vita.

Il Dottor Roberto Dell’ Avanzato è Specialista in Chirurgia Generale (Master in Chirurgia Estetica -Diploma Universitario in Chirurgia Mininvasiva)

Il Dottor Dell’ Avanzato opera a Roma, Firenze e Arezzo e collabora con il sito Esteticalive.it, sito internet di medicina e chirurgia estetica con uno staff di chirurghi estetici plastici specializzati in tutta Italia.
Per lasciare una richiesta di visita e avere maggiori informazioni: www.esteticalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>