Proprietà e controindicazioni del pomodoro nell’ alimentazione

di Mariella 2

 Proprietà e controindicazioni del pomodoro nell’ alimentazione
Il pomodoro è un alimento ricco di vitamine e sali minerali ma nasconde anche qualche insidia.
Il pomodoro, originario dell’ America meridionale e importato in Europa nel XVI secolo, si declina in innumerevoli varietà a seconda del suo utilizzo: da tavola, da pelati, da conserva.
Fino al 1600 il pomodoro era coltivato solo come pianta ornamentale per il colore giallo delle sue bacche erroneamente ritenute velenose.
Per crescere il pomodoro ha bisognao di un terreno ricco, ben concimato e soprattutto ben soleggiato.
PROPRIETA’ E BENEFICI DEL POMODORO
Formato per circa del 93% di acqua e povero di calorie, il pomodoro costituisce una preziosa fonte di sali minerali (in particolare citrati, tartrati e nitrati, potassio, ferro per il sangue e fosforo), acido folico e vitamine B e C : tutte sostanze che svolgono un’ azione disintossicante e di rigenerazione dei tessuti. Alcuni studi recenti hanno evidenziato le proprietà antiossidanti e antitumorali del pomodoro; è inoltre indicato per chi soffre di gotta, astenia, reumatismi, uremia, ipertensione, nefrite, stitichezza. Il pomodoro facilita la digestione dei cibi che contengono amidi e calma le infiammazioni dell’ apparato digerente e intestinale.

CONTROINDICAZIONI DEL POMODORO
Ma c’è anche una controindicazione: come la patata, la melanzana e il peperone, il pomodoro fa parte della famiglia delle Solanacee guardate con sospetto da molti naturopati perchè contengono (in concentrazioni estremamente variabili) un noto alcaloide tossico, la solanina, presente soprattutto nelle parti verdi.
Anche la macrobiotica suggerisce l’ astensione di questi alimenti considerati troppo yin.
Di contro, se ben maturo, il pomodoro è ricco di licopene, un potente antiossidante, è tuttavia sconsigliato a chi soffre di calcoli renali da ossalati.

Una curiosità: l’ inglese tomato e il francese tomate derivano da tomatl, termine con cui gli aztechi indicavano una categoria di frutti tra cui appunto il pomodoro.

RICETTA DELLA GAZPACHO: LA ZUPPA FREDDA DI POMODORO A SORPRESA
INGREDIENTI: 400 grammi di pomodori, 150 grammi di mollica di pane, 1 cipolla novella, 1 peperone, 1 cetriolo, uno spicchio d’ aglio, 2 cucchiai di olio di oliva, mezzo limone, ghiaccio, sale, pepe.
PREPARAZIONE: mettere a bagno nell’ acqua la mollica del pane fino a quando è disfatta; frullare la metà delle verdure e la spremitura d’ aglio; unire alle verdure la mollica di pane bagnata. Versare tutto in una terrina, aggiungere circa 1 litro di acqua regolandovi a seconda della densità del composto che volete ottenere.
Portare a ebollizione, cuocere e successivamente raffreddare in frigo.
Tagliare a strisce il peperone, tagliare a fettine il cetriolo e i pomodori, tagliare ad anelli sottili la cipolla. Condire il frullato con sale, pepe, succo di limone filtrato e 3-4 cucchiai d’ olio.
Mettere qualche cubetto di ghiaccio.
In ogni piatto di zuppa aggiungere le verdure precedentemente tagliate.

Commenti (2)

  1. IL GAZPACHO VERO PROVNIENTE DELLA SPAGNA, SON SI PREPARA COSI COMO LA VOSTRA RICETTA. GLI INGRDIENTI SONO PIU MENO QUELLI PERO NON VA COTTO NIENTE:ALLORA SI FA COSI per 1 litro 4 POMODORI FRESCHI MEGLIO PELATI, 1 CITROLO, 1 PEPERONE (QUALUNCHE COLORE).1 SPCH. AGLIO I CIPOLLA SE ROSSA MEGLIO, UN PO DI MOLICA DI UNO O DUE PANINE, 1/2 TAZZINA DI CAFFE DI OLIO DI OLIVA, ACETO DI MELE O DI MODENA, SALE ,PEPE, (SI PUO METTER NEL POSTO DEL PEPE DEL ZENZERO FRESCO GRATUGIATO , O IN POLVERE). FRULLARE TUTTO, SE HE MOLTO DENSO AGGIUNGRE UN PO DI ACQUA BOLLENTE,E BERE BEN FREDDO.COSI LO HO BEVUTO IN SPAGNA, PREPARATO ALLA VISTA DEL CLIENTE . BUONISSIMO!!!!

  2. Mi chiamo Picciocchi Danilo, volevo segnalarvi un problema abbastanza serio, ovvero il contenuto di vitamina K negli alimenti, tantissime persone, tra cui mia Moglie, hanno il problema di coagulazione del sangue e la vitamina K è fondamentale, più è alta e più il valore di coagulazione INR si abbassa ( rischio di trombosi) più il valore K è basso si alza il valore di coagulazione INR (rischio di emorragie), quindi vedete che è fondamentale sapere il giusto valore, Vorrei solo sapere quanta vitamina K ci sono nei pomodori,specificando ovviamente ogni categoria…..Per qualsiasi delucidazione sono a Vostra completa disposizione. La Borragine ha vitamina k? Rimango in attesa di una vostra gradita e sollecita risposta. Porgo a tutti Voi i migliori saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>