Nuove cure per fibroma all’ utero e ovaio policistico

di Mariella 5

Ci sono problemi ginecologici molto diffusi, come il fibroma all’ utero e l’ ovaio policistico, che se presi agli inizi possono essere guariti con soluzioni soft. Ma molte donne aspettano troppo tempo per andare dal medico, ritardando così la diagnosi. Purtroppo molte donne sono convinte che bisogna andare dal ginecologo solo quando si aspetta un figlio, o che comunque le visite periodiche vadano sospese dopo la menopausa. Questi sono errori perchè è dopo i 40 anni che iniziano a manifestarsi i problemi ginecologici, e come per qualsiasi malattia prima si interviene e meglio è. Rimandare la visita significa infatti molte volte dover effettuare interventi e cure più pesanti come l’ isterectomia, cioè l’ asportazione dell’ utero.
SINTOMI DEL FIBROMA ALL’ UTERO
Per quanto riguarda il fibroma all’ utero, se le mestruazioni diventano così abbondanti da dover sostituire l’ assorbente circa ogno ora, può voler dire che ci sono uno o più fibromi. Il sospetto diventa quasi certezza se il ciclo dura anche 7 giorni con la stessa intensità e se, in più, è doloroso con fitte al basso ventre diverse da quelle normali. I fibromi però non devono creare ansia; sono infatti un problema comune ad almeno tre donne su dieci e sono sempre benigni. Spesso infatti i fibromi spariscono con la menopausa perchè ad alimentarli sono gli estrogeni, cioè gli ormoni femminili.
NUOVE CURE PER IL FIBROMA ALL’ UTERO
Oggi la maggior parte dei fibromi si cura con i principi attivi della famiglia degli antifibrinolitici che agiscono prevenendo le eccessive perdite di sangue. Studi recenti dimostrano che con questa soluzione si evita l’ intervento chirurgico in ben 7 casi su 10. Grazie al farmaco infatti i disturbi creati dal fibroma non sono più così pesanti e si riesce ad arrivare fino alla menopausa. La cura è semplice da seguire, il medicinale si prende solo durante il periodo mestruale ai dosaggi stabiliti dal medico e fin dal primo mese riduce il flusso, le mestruazioni durano meno e diminuisce anche il dolore. Non ci sono effetti collaterali, tranne a volte una leggera nausea. Questa terapia è consigliata in particolare dopo i 45 anni (quando si avvicina il momento della menopausa) e se il fibroma non è troppo grande.

SINTOMI DELL’ OVAIO POLICISTICO
C’è uno squilibrio ormonale che può mettere in difficoltà le ovaie e farle ingrossare. Si chiama sindrome dell’ ovaio policistico e si manifesta soprattutto tra i 20 e i 30 anni con una serie di disturbi. Il più tipico è l’ irregolarità delle mestruazioni che all’ improvviso anticipano, ritardano oppure saltano. In genere, 3-4 giorni prima del ciclo, la pelle divebta grassa e i capelli hanno un aspeto unto e opaco. A volte si aggiunge la comparsa di peluria su tutto il corpo. In genere sono più a rischio le donne con qualche chilo di troppo e quelle con la madre che soffre di ovaio policistico.
NUOVE CURE PER L’ OVAIO POLICISTICO
Fino a poco tempo fa l’ ovaio policistico veniva curato con pillole anticoncezionali forti che davano vari disturbi. Gli ultimi studi hanno visto che invece su 7 casi su 10 si riesce a risolvere il problema e a limitare il rischio di ricadute con pillole a basso dosaggio: mettono a riposo le ovaie che tornano così alla normalità. In più, gli effetti collaterali, come la ritenzione dei liquidi, sono minimi. Alla cura ormonale va però associata una dieta dimagrante. Perdere peso infatti è fondamentale per tenere sotto controllo il disturbo perchè l’ eccesso di grasso, soprattutto sui fianchi, peggiora gli squilibri ormonali che sono alla base della malattia.

Commenti (5)

  1. Sono stata dal Ginecologo stamattina,mi ha diagnosticato un fibroma uterino di circa 4 cm.ora devo fare l’ecografia per avee una diagnosi completa e sicura.Spero di riuscire a curarlo anzichè esportarlo.Il ginecologo che mi ha visitata è stto molto premuroso e gentile,esiste ancora la buona sanità…

  2. Gradirei avere il nome del medicinale da prendere durante il ciclo mestruale che permette di ridurre le perdite ematiche concausate da un fibroma. in urgente attesa vi ringrazio

  3. da tre mesi ho scoperto de avere un fibroma durante il travaglio sono preoccupata perche no ho avuto mai dolore e sempre ho avuto il ciclo mestruale normale con dire che no so che cosa vuol dire dolore mestruale da poco ho fato una ecografia il suo spessore e de 2.5 me ha venuto un po di paura e sempre ho fatto la visita annuale al ginecologo vorrei sapere un consiglio grazie

  4. Mi è stato diagnosticato un fibroma uterino di 37mm, ma non mi è stata prescritta alcuna cura, solo tenerlo sotto controllo. Cosa posso realmente fare?

  5. Salve ho 33 anni mi è stato diagnosticata una formazione nodulare esofitica ipoecogena di 3,5 cm
    ed una formazione anecogena contestuale di 1,7 cm all’ovaia dx.
    Il ciclo mestruale è quasi assente (dura 2 giorni) ma spesso soffro di dolori addominali ed ho difficoltà ad urinare. Vorrei sapere come si cura senza ricorrere all’asportazione.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>