Le passerelle milanesi della moda decretano il ritorno del rossetto rosso

di Daniele Pace Commenta

Proviamo ad analizzare più da vicino il ritorno del rossetto rosso

Spread the love

Quello delle labbra rosse è un gradito ritorno. A decretarne il successo, e a confermare le tendenze della prossima stagione, è il make up delle modelle, che hanno sfilato in passerella a Milano in occasione della Fashion Week.

L’uso generoso del rossetto rosso viene vissuto come una sorta di atto liberatorio, oggi che finalmente è possibile liberare il volto dalle mascherine, ed esibire le labbra in tutta la loro bellezza.

rossetto rosso

Le passerelle della settimana della moda hanno anticipato le scelte, che coloreranno le labbra della prossima stagione, dal rosso pieno brillante a quello acceso e vibrante, alle tante nuance che compongono una gamma iconica come quella del rossetto Color Riche L’Oréal .

Le labbra protagoniste dell’autunno-inverno

Fra rossetti, gloss e matite per le labbra, non resta che buttarsi nel vortice di colori e finish, per interpretare le tendenze della prossima stagione.

Il rosso, autentico protagonista, consente di esibire labbra piene e ricche di enfasi, giocando opportunamente con le sfumature dalle nuance bacca al rosso ciliegia.

Le luci della ribalta si accendono anche per i gloss, che tornano con decisione e garantiscono un effetto rimpolpante stile anni ’90, regalando volume a profusione. Meno incisivo, ma sicuramente a effetto, il gioco di chiaroscuri che impreziosisce le labbra attraverso la tecnica dell’overlining lips. Amata dalla platea femminile questa particolare tecnica consente di uscire dai bordi naturali delle labbra, per aumentarne considerevolmente il volume, il tutto senza inutili e poco eleganti esagerazioni.

L’effetto opaco delle labbra è ancora estremamente trendy, a patto che lo si usi scegliendo di giocare con i contrasti. Valutando di applicare sulle labbra un rossetto mat, è necessario illuminare l’incarnato e donare un finish lucente agli occhi.

Considerando gli effetti a contrasto, chi desidera di esibire un paio di labbra rosso brillante, deve puntare su un incarnato il più naturale possibile, caratterizzato soltanto da alcuni punti luce, sistemati ad arte nelle zone strategiche del viso.

Quando la scelta ricade sul rosso classico, è importante disegnare perfettamente le labbra, utilizzando un pennellino oppure stendendo il prodotto con il polpastrello delle dita, e rifinendo il lavoro con un bastoncino di cotone per cancellare eventuali sbavature.

Il trucco delle labbra della nuova stagione, si presenta in sintonia con quello delle unghie, soprattutto laddove la scelta ricade su un rosso estremamente vivace.

Il rossetto rosso, si grazie, ma scegliamo la nuance adeguata all’incarnato

È un errore pensare che il rossetto rosso si adegui soltanto alle carnagioni olivastre. Il desiderio di mostrare un bel paio di labbra rosse può diventare realtà, a patto che si trovi la nuance adatta all’incarnato.

Un pigmento rosso puro si presenta con tonalità accese e intense, perfettamente adattabili alle donne che hanno un colorito freddo e neutro, mentre è sconsigliato alle donne dalle tonalità calde.

Il rosso brillante è perfetto per le donne che vantano un colorito vivace e decisamente contrastante.

I lipstick rosso corallo o rosso chiaro rappresentano la scelta opportuna per le donne Primavera, con incarnato chiaro e luminoso. In questo caso la scelta perfetta è quella che considera l’uso di un rossetto puro e trasparente, ancor meglio se gloss.

I rossetti rosso anguria, rosso lampone e rosso mela chiaro si adattano alle classiche donne Estate, che hanno carnagione delicata, chiara, pallida e luminosa, dal sottotono freddo.

Il rossetto rosso mattone, così come il rossetto rosso aranciato, rosso rame o rosso pomodoro,  veste perfettamente le labbra delle donne Autunno, con sottotono caldo e dorato della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>