I migliori consigli per l’igiene orale

di Redazione Commenta

Spread the love

Quali sono i migliori trucchi e accorgimenti per l’igiene orale? Come prendersi cura della bocca senza dover per forza ricorrere all’intervento del dentista? A tutte queste domande risponderemo in questo articolo ricco dei migliori consigli per l’igiene orale.

Lo spazzolino elettrico

Il primo consiglio per prendersi cura della propria igiene orale è quello di prendere seriamente in considerazione gli spazzolini elettrici perché puliscono molto più efficacemente i denti. Grazie alle innovazioni di brand leader del settore, come Philips, al giorno d’oggi essi rimuovono velocemente placca e residui di cibo e sono sicuramente più efficaci dello spazzolino manuale. Tuttavia, lo spazzolino elettrico va scelto con cura così come il suo utilizzo deve essere impeccabile e non deve indurci a pensare che la sola rotazione della testina basti a pulire i denti. Molti infatti si ritrovano con i denti opachi proprio perché possedendo lo spazzolino elettrico e utilizzandolo tutti i giorni hanno praticato un’igiene superficiale. Lo spazzolino elettrico va comunque guidato con il braccio in profondità e deve spazzolare ogni punto della bocca con precisione, altrimenti diventa inutile.

La visita dal dentista

Due volte all’anno devi andare dal dentista. Lo diciamo perché è davvero il miglior consiglio per l’igiene orale che possiamo darti. Andare dal dentista può spaventare, certamente. Tuttavia, se prendi l’abitudine di lavarti i denti tre volte al giorno e quella di fare visita al dentista due volte all’anno vedrai che non dovrai sottoporti a cure dolorose e costose. Con i denti è di fondamentale importanza la prevenzione, perché la cura è dolorosa sia per il paziente che per il suo portafogli. Ricordalo sempre.

Gli eccessi non fanno bene

Un altro buon consiglio per l’igiene orale è quello di non eccedere con pulizia e spazzolate per il timore di dover andare dal dentista. Questo atteggiamento rovina i denti tanto quanto non lavarli affatto. Se lo sporco si traduce in carie, l’eccessiva pulizia comporta erosione dello smalto, dolori e ultra-sensibilità, insieme ad una comprovata e maggiore esposizione al rischio di carie. Meglio spazzolare in senso circolare con delicatezza e per almeno due minuti a lavaggio. Scegli le setole dello spazzolino raccomandate dal tuo dentista e utilizza dentifrici di marchi affidabili. La salute dei denti è una cosa seria è non va presa sottogamba.

Gomme, fumo, dolci e caffè

Fumo, consumo eccessivo di caffè e di bevande o di dolci sono le principali cause di macchie, carie e infezioni ai denti. Per questo il loro consumo andrebbe assolutamente moderato. Le sostanze acide corrodono i denti quindi, prima di lavarli a seguito dell’ingerimento di caffè, per esempio, meglio aspettare un quarto d’ora e bere dell’acqua. Similmente le gomme possono aiutare a pulire i denti ma a patto che contengano xilitolo e siano prive di zucchero. Nei primi dieci minuti di masticata le gomme rimuovono i residui di cibo e lo sporco dai denti ma poi devi buttarle via. Questo perché superata una fase di pulizia la gomma torna a riportare in bocca lo sporco raccolto, per cui dieci minuti dopo averla messa in bocca è bene buttarla nel cestino.

Post in collaborazione con Philips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>