I valori nutrizionali delle mandorle

di Daniele Pace Commenta

Dettagli interessanti quelli che emergono da un approfondimento riguardante i valori nutrizionali delle mandorle

Spread the love

Le mandorle, anche se considerate come frutta secca, sono in realtà dei semi così come lo sono le noci e le nocciole. La pianta ha origini remote ed è originaria dell’area che va dall’Egeo all’Asia occidentale. In Italia fu introdotta dai Fenici.

mandorle

Nel nostro paese la raccolta avviene nei mesi estivi, tra agosto e settembre. Dopo la raccolta, i semi vengono “smallati” (si elimina il mallo, la parte verde e carnosa che ricopre il seme) e poi fatti essiccare. Terminata questa fase, l’alimento è pronto per essere commercializzato su madiventura.it.

Le caratteristiche nutrizionali delle mandorle e come consumarle

Per avere una dieta equilibrata bisogna sapere quali sono i valori nutrizionali di questi semi e capire quanti se ne possono consumare ogni giorno. Esistono 3 varietà di mandorla, ma quella usata per il consumo alimentare è quella che apporta più benefici.

Trattandosi di un alimento abbastanza calorico, come lo è del resto tutta la frutta secca oleosa, una porzione di mandorle da 100 grammi apporta all’organismo 581 calorie. Ma è anche vero che difficilmente se ne riescono a mangiare tante. In media una mandorla di grandezza media apporta solamente 15 calorie.

I benefici per la salute si possono ottenere con l’assunzione giornaliera di 3 o 4 mandorle, il che vuol dire più o meno 60 calorie. Ma la bontà delle mandorle fa sì che una tiri l’altra e sarà quindi facile arrivare a 150 calorie, l’equivalente di 100 grammi di una braciola.

I grassi contenuti nelle mandorle costituiscono il 72%. Proteine e carboidrati rappresentano, rispettivamente, solo il 13,77% ed il 14,06% del peso. I lipidi presenti in questi semi sono ricchi di acidi grassi polinsaturi appartenenti alla classe degli Omega 6 e di acidi grassi monoinsaturi. Tutti elementi che fanno bene al sistema cardiovascolare in quanto contribuiscono a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

Riassumendo, calorie e nutrienti di 100 grammi di mandorle sono:

  • Energia 576 calorie
  • Carboidrati 21,6 g
  • Grassi 49,4g
  • Proteine 21,2 g

Nelle mandorle possiamo trovare anche vitamine liposolubili (che si sciolgono nei grassi) come vitamina E e vitamina B2 (riboflavina). La vitamina E, in particolare, è conosciuta per essere un potente antiossidante che contrasta l’invecchiamento delle cellule.

Anche la concentrazione di sali minerali non è male. Troviamo infatti calcio, magnesio, fosforo e rame. Come molta altra frutta secca, anche le mandorle sono ricche di fibre che favoriscono il buon funzionamento del tratto intestinale.

Il miglior momento per consumare le mandorle è al mattino. Solo in questo modo si può beneficiare appieno delle loro proprietà benefiche poiché apportano energia a lento rilascio, ma forniscono anche i sali minerali necessari per il buon funzionamento del metabolismo che, si sa, dà il meglio al mattino. Il modo migliore per consumarle? Per una buona e ricca colazione si può preparare dello yogurt magro con pezzi di mandorle, frutta fresca, frutta secca e qualche cereale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>