Il fungo champignon considerato fungo del benessere

di Pina Commenta

I funghi champignon, noti anche come prataioli o funghi bianchi sono i più diffusi e conosciuti fra quelli coltivati. Sono versatili e sembra siano molto importanti per la dieta. Chi ne fa buon uso, ne riceve anche un gran beneficio.

I prataioli sono sempre indicati per la dieta perché sono privi di grassi e di colesterolo, contengono poche calorie e sono invece ricchi di sodio. Sembra anche che il mantenimento del peso forma sia collegato moltissimo al consumo di Champignon.

 

Si può restare in forma con i funghi? La risposta è nelle parole di un esperto consultato da Lettera Donna. Questo esperto

ha diviso 73 persone adulte – in sovrappeso – in due gruppi, sottoponendoli a regimi alimentari differenti; in uno di questi la carne rossa è stata sostituita proprio dai funghi. Alla fine della ricerca, il gruppo che nella propria dieta aveva i funghi ha registrato una perdita media di peso pari a circa 3 kg, che si è tradotta principalmente in una riduzione del giro vita (6,6 cm in meno). Allo stesso tempo, l’indice di massa corporea è sceso di 1,5 kg/m2. Tale risultato deriva non solo dalla bassa densità energetica (i funghi forniscono un apporto calorico minore rispetto a tanti altri cibi fra cui, appunto, la carne rossa) ma anche dall’elevato indice di sazietà: una porzione, nemmeno troppo abbondante, placa subito il senso di fame.

 I funghi sono ottimi, per la dieta. Sono un’ottima fonte di lisina e triptofano, di vitamine del gruppo B e di vitamina B12. Tutti elementi importanti per la crescita dei globuli rossi e per il funzionamento del sistema nervoso. Nei prataioli sono presenti buone quantità di proteine, vitamine, fibre, preziosi minerali come il fosforo e il potassio e composti organici di origine vegetale che proteggono il tubo digerente e rafforzano il sistema immunitario.

Tuttavia non bisogna credere che i funghi siano in grado di sostituire la carne, o i formaggio i legumi. Bisogna invee fare attenzione ai condimenti perché altrimenti invece che favorire la dieta, rischiano di appesantire l’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>