Alimentazione in gravidanza: tutto quello che c’è da sapere

di Pina Commenta

In gravidanza non bisogna cadere nella tentazione di mangiare per due! Come scrivono tanti consigli medici: bisogna mangiare due volte meglio. E come si fa? Seguendo le istruzioni di base che sono state riassunte dal Ministero della Salute in un opuscolo. 

Il ministero della Salute ha indicato quali sono i principi dell’alimentazione in gravidanza, quello che bisogna preferire, quello che dobbiamo evitare e anche quello che è meglio limitare. Indicazioni semplici, punti elenco da stampare e mettere sul frigorifero.

In generale

  • Segui una dieta quotidiana il più possibile varia e contenente tutti i principi nutritivi
  • Fai 4-5 pasti al giorno
  • Mangia lentamente, l’ingestione di aria può dare un senso di gonfiore addominale
  • Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno, preferibilmente oligominerale, non gasata.

Da preferire

  • Alimenti freschi per mantenerne inalterato il contenuto di vitamine e minerali
  • Carni magre consumate ben cotte
  • Pesci tipo sogliola, merluzzo, nasello, trota, palombo, dentice, orata cucinati arrosto, al cartoccio, al vapore o in umido
  • Formaggi magri tipo mozzarella, ricotta, crescenza, robiola
  • Latte e yogurt, preferibilmente magri
  • Verdura e frutta di stagione, ben lavata, ogni giorno.

Da limitare

  • Caffè e tè: preferisci i prodotti decaffeinati o deteinati
  • Sale: preferisci quello iodato
  • Zuccheri: preferisci i carboidrati complessi, come pasta, pane, patate
  • Uova: non più di 2 a settimana, ben cotte
  • Grassi: preferisci l’olio extravergine di oliva.

 

Da evitare

  • Bevande alcoliche.

Rispetto al caffé diremo che va evitato come le altre bevande che contengono sostanze nervine, quindi cola, cioccolato e tè. La caffeina, infatti, attraversa la placenta. Importante è anche limitare l’uso del sale che aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e ipertensione, problemi tipici delle donne incinte e in fase di allattamento. Semmai meglio preferire il sale iodato, da consumare comunque con moderazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>