Prevenzione e trattamento della bronchiolite

di Pina Commenta

La bronchiolite è un’infezione del sistema respiratorio che riguarda i bambini e in particolare, questo tipo di malattia, colpisce i piccoli nei primi sei mesi di vita. La prevenzione e la diagnosi di una malattia da cui si può guarire in meno di due settimane. 

L’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù nelle sue pagine dedicate alle malattie infettive, dedica spazio alla bronchiolite indicando gli esami necessari per la diagnosi ma anche una serie di istruzioni per la prevenzione e il trattamento della malattia in questione.

Alimentazione per i bambini, dolce sì, zuccherato no per prevenire l’obesità infantile

Prevenzione

Alcune semplici norme igieniche possono ridurre il rischio di contrarre la bronchiolite o evitare infezione correlate che possono peggiorare il quadro clinico. Cercare sempre di:
– Evitare il contatto dei bambini più piccoli con altri bambini o adulti affetti da infezioni delle vie aeree;
– Lavarsi sempre le mani prima e dopo aver accudito il bambino
– Favorire l’allattamento al seno e fornire una quantità adeguata di liquidi
– Fare frequenti lavaggi nasali con soluzione fisiologica o ipertonica
– Non fumare mai in casa, anche in ambienti diversi da dove si trova il bambino

Trattamento

Tradizionalmente vengono utilizzati farmaci broncodilatatori e cortisone ma, la più recente letteratura scientifica, non sembra evidenziare un chiaro miglioramento clinico o di una riduzione del tempo di ospedalizzazione nei bambini sottoposti a tali terapie.
La terapia ospedaliera è soprattutto di supporto perché garantisce:
– un’adeguata ossigenazione del sangue attraverso la somministrazione di ossigeno umidificato e riscaldato;
– un’adeguata idratazione – qualora l’alimentazione risultasse difficoltosa – attraverso la somministrazione di soluzioni glucosaline per via endovenosa;

L’uso routinario degli antibiotici non è raccomandato, tranne in bambini immunocompromessi o in caso si sospetti un’infezione batterica concomitante.