Cresce la spesa per i farmaci

di Pina Commenta

Ancora un bilancio in crescita per quanto riguarda la spesa dei farmaci. E non si sa se questo sia un dato positivo o negativo. Certo è che moltissimi cittadini scelgono la cura farmacologica anche per lesioni e malanni di lieve entità. 

Partiamo dai dati più importanti, ovvero dai farmaci che più degli altri trainano la spesa farmaceutica. La situazione è riassunta così dall’Adnkronos:

E’ il cuore degli italiani che traina i consumi di farmaci nel Belpaese. Secondo il rapporto Osmed, i medicinali per il sistema cardiovascolare si confermano nel 2015 la categoria più consumata dalla popolazione con 534,3 dosi giornaliere (DDD) ogni 1.000 abitanti, come emerge dai dati relativi ai farmaci erogati a carico del Ssn attraverso le farmacie pubbliche e private, le strutture pubbliche e a carico del cittadino. Mentre ‘scivolano’ al terzo posto in termini di spesa, che è pari a oltre 4 miliardi di euro, con un dato pro capite di 67,1 euro.

C’è anche una distribuzione territoriale della spesa che parte dall’analisi dei principi attivi più richiesti e dai risultati che arrivano dalle Regioni.

Per quanto riguarda l’assistenza farmaceutica ospedaliera e ambulatoriale (che ammonta a circa 3 miliardi nel 2014) ben 15 principi attivi appartenenti alla categoria degli antineoplastici e immunomodulatori compaiono nella lista dei primi 30 principi attivi a maggior spesa, con trastuzumab, bevacizumab, rituximab ai primi tre posti. Dall’analisi della variabilità regionale, si osserva che i livelli più bassi di spesa territoriale, comprensiva della spesa dei farmaci erogati in regime di assistenza convenzionata e in distribuzione diretta e per conto di classe A, sono stati registrati nella Provincia Autonoma di Bolzano (195,7 euro pro capite), mentre i valori più elevati sono quelli della Regione Campania (332,3 euro pro capite), rispetto ad una media nazionale di 262,8 euro pro capite. Liguria (134,0 euro pro capite) e Molise (83,8 euro pro capite) rappresentano, rispettivamente, le Regioni con la più alta e più bassa spesa privata di farmaci (A, C, Sop e Otc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>