Come curare le doppie punte con i rimedi della nonna

di Pina Commenta

prevenire-caduta-capelli-cambio-stagione

Le doppie punte sono un vero incubo per chi sogna una chioma sempre bella, sana e forte. I motivi per cui si creano doppie punte sono tanti: trattamenti stressanti, numero eccessivo di lavaggi, prodotti aggressivi, piastre, condizioni atmosferiche e così via.

Pescando nei rimedi della nonna, per ovviare al problema delle doppie punte, senza necessariamente ricorrere a rimedi drastici (tipo le forbici del parrucchiere), vediamo quali sono i consigli più indicati.

Il rimedio classico e più efficace sono naturalmente gli oli, tra quelli più efficaci ci sono il classico olio d’oliva, l’olio di ricino e l’olio di jojoba. Basta applicarne qualche goccia sulle punte e se i capelli sono particolarmente sfibrati, anche su tutte le lunghezze. L’ideale è bagnare prima le punte e poi applicare l’olio.

Tenere l’olio in posa almeno un quarto d’ora, magari avvolgendo i capelli in una pellicola o una cuffietta, tipo quelle da doccia, per favorire la penetrazione dei nutrienti nei capelli. Dopodiché si potrà procedere al normale shampoo.

Basteranno questi semplicissimi impacchi di oli per far ritrovare vigore e lucentezza ai capelli e favorire la riparazione.

Il bagnare le punte con gli oli, inoltre, aiuta a difenderle durante il lavaggio e a subire meno stress.

Un altro rimedio per riparare capelli e punte è sicuramente quello di realizzare una vera e propria maschera ristrutturante fai da te. Basta creare un composto con due uova, la polpa di mezza banana e un bicchiere di succo d’arancia. Questo composto si applica sui capelli e va tenuto per almeno mezz’ora, dopodiché si sciacqua accuratamente.

 

Trovi altri rimedi della nonna qui.