Morbillo e rosolia dovranno essere eliminate entro il 2015

di Braganti Commenta

Morbillo e rosolia entro il 2015 dovranno essere eliminate; a questa decisione hanno aderito 53 paesi europei e altri stati del mondo tramite il “Regional Strategic Plan for elimitanating measles and rubella”, ossia ”Il Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo Endemico e della Rosolia congenita (Pnemrc); questo progetto è stato fortemente volute dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Sia il morbillo che la rosolia possono avere delle gravi conseguenze; il primo in certi casi può portare alla morte mentre la rosolia se contratta da donne in gravidanza può causare dei danni molto gravi al nascituro specie se contratta durante i primi mesi di gestazione.

Come si potrà raggiungere questo importante traguardo?

Soprattutto puntando alle vaccinazioni con le quali si dovrebbe avere una copertura del 95% iniziando con la prima dose di vaccino per tutte le donne che si trovano in età fertile; in seguito verrà introdotta la seconda dose. La speranza poi è quella di riuscire a vaccinare anche altri gruppi di persone che ad esempio per credenze religiose o altri motivi hanno rifiutato il vaccino.

Si tratta di un’inziativa molto importante visto che anche nel nostro paese sono stati registrati 1.994 casi tra il 2010 e il 2011 soprattutto tra persona di età compresa tra i 15 e i 44 anni.

Articoli correlati

Rosolia: poche donne in età fertile sono vaccinate. Quali sono i rischi per il feto

Photo Credits| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>