Ellaone: la pillola dei 5 giorni dopo è in vendita

di Braganti Commenta

Anche nel nostro paese in farmacia ora è possibile trovare oltre alla pillola del giorno dopo anche Ellaone, conosciuta anche come “la pillola dei cinque giorni dopo”. Questo contraccettivo d’emergenza può quindi funzionare fino a 120 ore dal rapporto a rischio; il farmaco è a base di lipristal, un anti progestinico e, secondo i dati ha avuto successo nel 98% dei casi delle donne da cui è stato assunto.

Va ricordato che non si tratta di un farmaco abortivo, non offre protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili e potrà essere venduto solo dopo aver presentato un test di gravidanza negativo basato sul dosaggio dell’HCG beta; Ellaone che si trova in fascia C è un farmaco a completo pagamento da parte della paziente.

Si sono verificati degli effetti collaterali passeggeri dopo l’assunzione di Ellaone come senso di spossatezza, stanchezza, nausea, vomito, mal di testa, vertigini, sbalzi d’umore; nel caso in cui questi effetti collaterali dovessero persistere è il caso di rivolgersi al proprio medico.

Altri effetti collaterali meno frequenti sono vampate di calore, depressione, calo del desiderio sessuale; in tutti questi casi è importante rivolgersi tempestivamente al proprio medico curante. Dolori addominali e ciclo mestruale irregolare sono stati registrati nel 10% dei casi.

Se si assumono farmaci occorre prestare attenzione: medicinali usati per l’epilessia o quelli per trattare l’HIV possono rendere meno efficace Ellaone.

Questa pillola ha scaturito nei mesi scorsi diverse polemiche e critiche anche piuttosto feroci; si teme(e forse anche a ragion veduta) che possa essere usato da adolescenti irresponsabili. Ben vengano i progressi della scienza ma quando si parla di contraccezione nel nostro paese dovremmo prestare forse più attenzione; pensate che secondo dati di qualche mese fa contenuti su Repubblica.it molte adolescenti non usano alcun metodo di contraccezione. Questa è una delle cause che ha portato all’aumento di gravidanza tra giovani; quello che manca nel nostro paese è forse una maggiore informazione.