Dieta ipocaloria: la dieta Mayr, due giorni a settimana e si perdono 4 chili in un mese

di Mariella Commenta

 Un programma detox che riprende i principi della cura ideata agli inizi del secondo scorso dal medico austriaco Franz Xaver Mayr, conosciuta appunto con il nome cura Mayr. La dieta Mayr sfrutta le proprietà di due alimenti semplici e sani: il pane e il latte. Cibi da riscoprire, per due giorni alla settimana, come protagonisti di piccoli pasti. Aiutano a perdere peso, a combattere i gonfiori e il senso di pesantezza, stimolando la regolarità e la buona funzionalità dell’apparato digerente.

Quattro week end detox
La dieta Mayr a base di pane e latte va seguita solo durante il week end per un mese intero, 4 appuntamenti. Sia la colazione che il pranzo prevedono di consumare pane e latte in quantità. Si raccomanda di masticare e di sorbire il latte molto lentamente. Il pasto non dovrebbe, in pratica, durare meno di mezz’ora. Solitamente la condizione di sazietà dura molte ore.

Solo quando si comincia ad avvertire lo stimolo della fame si può passare al pranzo che prevede le stesse modalità e gli stessi cibi della colazione. I pasti giornalieri previsti sono due: colazione e pranzo. La cena viene sostituita da un digiuno liquido per mettere in totale riposo l’apparato digerente. Seguita per un mese solo nei week end la dieta Mayr permette di perdere quattro chili.

La dieta Mayr – sabato e domenica
Colazione:
80 g di pane e 250 ml di latte parzialmente scremato. Il pane si può sostituire con otto nove fette biscottate, il latte con 250 ml di latte di soia o con 2 vasetti da 125 ml di yogurt.

Pranzo:
80 g di pane e 250 ml di latte parzialmente scremato. Il pane si può sostituire con 8-9 fette biscottate, il latte con 250 ml di latte di soia o con 2 vasetti da 125 ml di yogurt.

Cena:
una tisana rilassante senza zucchero (tiglio, camomilla), dolcificata con un cucchiaino di miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>