Prevenire il diabete in menopausa: sì all’ attività fisica ed alimentazione corretta, no alla spesa prima di pranzo

di Mariella Commenta

Sono tre semplice regole che aiutano ad evitare la comparsa del diabete, una malattia che colpisce oltre 200 milioni di persone nel mondo, di cui 3 milioni in Italia, e che sta assumendo le dimensioni di una pandemia. Quali sono le regole per previnire il diabete ? Un’ attività fisica prescritta ad hoc, un’ alimentazione corretta e no alla spesa prima di pranzo. Varcare la porta del supermercato quando si ha fame è assolutamente sconsigliato. Le donne sono tra le più colpite, soprattutto durante la menopausa.

Il diabete è una malattia subdola, a causa di sintomi sempre più leggeri e sfuggenti: solo un po’ di sete in più, ferite banali che faticano a guarire, infezioni alle vie urinarie. Eppure basta davvero poco per fermare sul nascere questa malattia del cibo e della pigrizia. E con qualche strattagemma prevenire il diabete può anche essere divertente.

L’età della menopausa è di grande cambiamento per la donna: può iniziare un aumento di peso, so trova a sopportare problematiche di salute correlate, rimane un po’ più sola nell’ ambiente familiare, magari è in pensione e tende ad una maggiore sedentarietà. E’ proprio in questa fase che il diabete può fare la sua comparsa e complicare una condizione già delicata.

Fare moto fa bene a prevenire il diabete

Importantissimo è cambiare lo stile di vita, non lasciarsi andare al cibo ed alla pigrizia. Non è mai troppo tardi per iniziare l’ attività fisica, anche se con attenzione, perché il movimento, come ogni medicina, va prescritto su misura, a seconda delle caratteristiche del singolo paziente. È importante considerare, per esempio, età e peso. E come tutte le cure deve essere seguita con attenzione e convinzione. A 50-60 anni il tempo alle donne spesso non manca. Chi è tonica può pensare al cardiofitness in una palestra, chi è in soprappeso può ottenere benefici anche lasciando la macchina a casa e passeggiare fino al supermercato a piedi. Se una donna è più anziana, è ottima la ginnastica in acqua perché non pesa sulle articolazioni.

Anche l’alimentazione per prevenire il diabete

Anche la dieta è fondamentale per evitare il diabete. Limitare i cibi contenenti zuccheri semplici o con indice glicemico elevato come pane, pasta, dolci non è una condanna. Anzi, può essere l’ occasione per scoprire che esistono ottimi piatti leggeri e saporiti per nulla pericolosi. La terapia del diabete di tipo 2 è, infatti, soprattutto una terapia comportamentale. Chi si impegna a perdere i chili in eccesso, chi cambia il modo di alimentarsi, vede la malattia scomparire. Il diabete non è una condizione ineluttabile, non è un tumore. È una malattia che spesso deriva da comportamenti scorretti.

La spesa intelligente e ad orari sicuri
Un altro consiglio molto importante è imparare a fare la spesa. Non andare mai al supermercato prima di pranzo, quando il picco insulinico è alto, è fondamentale. Si è scoperto infatti che in questi casi, soprattutto le donne, tendono ad acquistare cibo proibito e in quantità eccessiva per loro e per i loro familiari. Ci sono abitudini di routine nella vita che prevedono la spesa al supermercato sempre nella fase pre pasto che vanno assolutamente modificate.

Attenzione anche alle offerte famiglia o a confezioni troppo grandi: l’ obiettivo è far acquistare più cibo di quello che realmente serve. Non molti anni fa la spesa era un’ operazione quotidiana, svolta con grande attenzione per consumare tutto e non sprecare nulla. Oggi non è più così. E una delle conseguenze è l’ eccesso di cibo in casa, la possibilità che la disponibilità pressoché infinita si traduca in un consumo inutile di calorie durante la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>