Gocce di noce contro la dipendenza da zuccheri e cibi ipercalorici

di Mariella Commenta

 Non è soltanto colpa nostra se non sappiano proprio dire no a determinati cibi (soprattutto a quelli più calorici, piedi di grassi e zuccheri): a sostenerlo è David Kessler, professore di Harvard ed ex commissario della Food and Drug Administration, negli Statu Uniti, che in un libro spiega come l’ industria alimentare negli ultimi decenni, abbia investito gradi energie nel cercare di migliorare il sapore e la consistenza dei prodotti destinati alla tavola, per incrementarne il consumo presso la popolazione e creando nei consumatori una vera e propria dipendenza da zuccheri.

Quest’ obiettivo è stato perseguito aggiungendo agli alimenti additivi chimici (come aromi, coloranti, gelificanti, ecc) ma anche grassi, sale e soprattutto zuccheri; in questo modo però i cibi sono stati resti più calorici e meno salutari. Non solo: i cibi così manipolati agiscono su particolari recettori nervosi (gli stessi che vengono stimolati dall’ assunzione degli stupefacenti) scatenando in chi li consuma una forma di dipendenza da zuccheri.

Rimedi alla dipendenza da zuccheri con erbe ed estratti depurativi
Se sei abituata a mangiare dolci industriali, ricchi di zuccheri, grassi e additivi industriali, per eliminare la dipendenza da zuccheri devi prima di tutto liberarti dalle tossine che questi alimenti hanno depositato nel tuo organismo: ti aiutano estratti d’erbe e fiori di bach.

Un altro suggerimento per assorbire messo grassi quando mangi i dolci, se non sai dire di no a un budino al cioccolato o a una morbida fetta di tiramisù, prova a dimezzare la dose e consuma, insieme al tuo dolce, una fetta di pane nero di segale, in questo modo assumi fibre che ti saziano, ripulisci l’ intestino e limiti l’ assorbimento di grassi e zuccheri.

Cosa fare in pratica per la dipendenza da zuccheri
Bevi tinture, i macerati e i fiori che riducono la fame di carboidrati
– Occorre prima di tutto disintossicare l’ organismo dagli alimenti ricchi di grassi e zuccheri a cui si è assuefatti.
– Assumi per un mese 20 gocce di tintura madre di cicoria in un po’ di acqua, 2 volte al giorno e 40 gocce di macerato glicerico di noce (Juglans regia) in un po’ di acqua, una volta al dì.
– I fiori di Bach ti aiutano a depurarti sia sul piano psicologico sia su quello fisico: assumi Crab Apple, Chicory, Honeysuckle, abbinati al californiano St. John’s Worth. Versa 2 gocce di ogni essenza in una boccetta con contagocce da 30 ml, aggiungi 2 cucchiaino di brandy e riempi con acqua minerale naturale. Assumi 4 gocce della miscela ogni giorno lontano dai pasti per almeno 3 settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>