Obiettivo benessere: colesterolo e adipe, se li conosci li eviti, cibi ed integratori consigliati

di Mariella Commenta

Obiettivo benessere: colesterolo e adipe, se li conosci li eviti, cibi ed integratori consigliatiCominciamo con il comprendere esattamente cosa sia il colesterolo, un grasso fondamentale per la salute: è coinvolto nella sintesi di componenti indispensabili per la digestione, partecipa alla produzione di Vitamina D (utile per le ossa), favorisce la “costruzione” della parte delle cellule (soprattutto quelle del sistema nervoso) e consente la formazione di ormoni come il testosterone e gli estrogeni. Il colesterolo possiede due tipi principali di proteine: LDL e HDL. Le LDL (colesterolo cattivo) facilitano la permanenza del colesterolo all’ interno delle arterie, favorendo la formazione di placche aterosclerotiche. Le HDL (colesterolo buono) non lasciano circolare il colesterolo nelle arterie ma ne favoriscono l’ eliminazione.

L’ adipe è l’ insieme dei depositi di sostante grasse esistenti nell’ organismo. E’ soprattutto di origine alimentare e serve da protezione meccanica e termica, ovvero da riserva di materiale nutritivo ed energetico.

Le cause di colesterolo e adipe
La prima causa di aumento del colesterolo LDL e dell’ adipe è l’ alimentazione sbagliata, ma anche la carenza di vitamina C, stress, malattie particolari o predisposizione genetica.

I cibi consigliati per colesterolo ed adipe
Cibi ricchi di vitamina C (agrumi, kiwi, broccoli, peperoni, prezzemolo); acidi grassi essenziali (pesce, noci, semi di lino); yogurt; cereali e derivati integrali (soprattutto orzo, avena e riso); carni bianche; tofu (formaggio di soia); tè verde.

I cibi da evitare per colesterolo ed adipe
Cibi contenenti grassi saturi (carni rosse, formaggi grassi, salumi ed insaccati) e grassi idrogenati o trans (prodotti da forno industriali, leggere le etichette); dolci ricchi di zucchero e grassi; alcolici (consentito un bicchiere di vino ai pasti).

Gli integratori adatti per colesterolo ed adipe
Monascus purpureus per ripulire le arterie: è un fungo saprofita contenuto nel riso rosso fermentato, presente nella farmacopea cinese, anche in Italia ne è stato autorizzato l’ impiego contro l’ ipercolesterolemia, come integratore. Agisce inibendo la produzione di enzima, l’ HMG-CoA-reduttasi, che permette la produzione di colesterolo da parte del fegato. E’ quindi utile per chi produce troppo colesterolo endogeno. COME SI USA: 1-2 compresse al giorno lontano dai pasti principali.

Guggulsteroli per ridurre colesterolo e sovrappeso
Il principio attivo dell’ oleoresina della Commiphora mukul, una pianta dell’ antica medicina indiana, è composto dai cosiddetti gugulipidi o guggulsteroli. Hanno un effetto potente e costante nell’ abbassare i livelli ematici di colesterolo cattivo e trigliceridi, mentre non interferiscono con i livelli di colesterolo buono. Favorisce anche la riduzione del peso corporeo. COME SI USA: 1 tavoletta 2 volte al giorno con acqua o altra bevanda, preferibilmente durante i pasti.

Fonte: Curarsi mangiando – Riza