Diete dimagranti: la dieta Beverly Hills e la dieta Crono

di Mariella Commenta

Proseguiamo la nostra rassegna per vedere di volta in volta quali sono le diete dimagranti che sono entrate nella storia delle scienze dell’ alimentazione e vediamo quanto e se funzionano…

LA DIETA BEVERLY HILLS
Introdotta da Judy Mazel, ha conosciuto grande popolarità anche grazie alla promozione da parte di alcuni divi di Hollywood. E’ nota anche come “dieta dell’ anguria”.

Cibi ammessi
Solo frutta nei primi 10 giorni, quindi introduzione graduale di altri elementi con la ricerca di alcune combinazioni (ad esempio proteine + grassi) e l’ esclusione di altre (proteine + carboidrati).

Pregi e limiti
E’ una dieta fortemente squilibrata e, se prolungata nel tempo, comporta l’ insorgenza di disturbi anche seri.

DIETA CRONO
E’ stata introdotta dal medico italiano Mauro Todisco e si basa sulla distribuzione dei pasti in oari ben determinati (ore 8: colazione; ore 10,30: spuntino; ore 13,30: pranzo; ore 17: merenda; ore 20.30: cena).
Il calo ponderale previsto è di 1-2 chilogrammi al mese.

Cibi ammessi
Riso, pasta, carne, pesce. Determinante è l’ orario da rispettare nell’ assunzione dei pasti.

Cibi da evitare
Per gli uomini pane e pasta; per le donne pomodori, patate, melanzane (tutti vegetali appartenenti alla famiglia botanica delle Solanacee).

Pregi e limiti
La cronodieta, apprezzabile per la regolarità dell’ orario dei vari pasti, non terrebbe conto delle caratteristiche personali della cronobiologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>