Dieta per l’ osteoporosi: come difendersi dall’ osteoporosi con l’ alimentazione

di Mariella Commenta

La guerra all’ osteoporosi si combatte soprattutto nel campo della prevenzione. Il problema della decalcificazione può dipendere, anche nei giovani, da una scorretta alimentazione, da malattie e soprattutto dall’ immobilità.

1. Una dieta ricca di frutta e verdura fresca, di ortaggi verdi a foglia larga e lievito di birra (ricchi di magnesio), di pesce e frutta secca, di cereali integrali (ricchi di vitamina E) e di olio di oliva crudo può fare la vera differenza. Anche i pesci di piccole dimensioni, mangiati interi con la lisca, offrono un buon apporto di calcio.

2. Alcuni cibi (come spinaci, cereali integrali e cioccolato), assunti insieme a prodotti contenenti calcio, tendono a renderlo inutilizzabile per l’ organismo: vanno quindi assunti di preferenza a una certa distanza l’ uno dall’ altro.

3. Ridurre il consumo di proteine animali aiuta a combattere l’ osteoporosi: sostituitele con prodotti derivati dalla soia, che hanno un effetto protettivo non solo sulla decalcificazione, ma anche nei confronti di patologie quali ipercolesterolemia, tumori, cardiopatie, diabete e patologie renali.

4. Anche scegliere un’ acqua minerale (gasata o naturale) con un discreto contenuto di calcio (superiore ai 180-200mg/l) e berne ogni giorno almeno 2 litri consente di incrementare l’ apporto di questo elemento.

GLI INTEGRATORI
Per la decalcificazione, ma anche a scopo preventivo, le integrazioni prescritte da un nutrizionista posso rivelarsi di grande aiuto, soprattutto quando si tratta di favorire l’ assorbimento del calcio da parte dell’ organismo. E’ consigliabile associare al calcio zinco, rame, cromo, manganese, potassio, magnesio, ferro, boro, vitamine C e D – da unire durante la menopausa preferibilmente alle vitamine E e B6. Anche con alcune piante officinali possono fornire il loro supporto: il Foenum grecum, che ha una specifica azione rimineralizzante, il Rubus fructicosus e la Salvia officinalis, di cui si può bere quotidianamente un infuso di tre prese tenute per 10 minuti in mezzo litro di acqua bollente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>