Allergia a polvere, insetti ed acari: prevenzione attraverso la pulizia del pc

di Redazione Commenta

Spread the love

Quando vi sedete davanti al pc cominciate a starnutire o ad avvertire strani pruriti? Vi si arrossano, gli occhi, le mani e i polsi, tossite? Probabilmente non siete allergici al lavoro, ma semplicemente il vostro pc necessita di pulizia. In pochi ci pensano, ma il case del computer è un vero e proprio deposito di polvere, che favorisce la formazione di acari e non è raro trovarvi dentro insetti morti che – in qualche modo – sono riusciti ad infilarsi al suo interno. E allora, con l’ arrivo della stagione estiva, è buona norma aprire l’ involucro esterno del nostro computer e fare una bella pulizia: servirà a noi per evitare fastidiosi sintomi e ad computer stesso per funzionare meglio in vista delle elevate temperature estive. Con l’ aumento delle temperature, infatti, sono rari i blocchi di sistema a causa di surriscaldamento dei componenti. E’ dunque fondamentale procedere ad una accurata pulizia dei dissipatori e delle ventole (e per chi ha un sistema di raffreddamento a liquido, del radiatore), così da assicurare al nostro PC anche durante la stagione calda la necessaria stabilità operativa.

COME PULIRE IL PC
La pulizia del computer è molto importante: è uno strumento che usiamo quotidianamente e con il quale stiamo a stretto contatto ogni giorno. Dopo una intera stagione invernale passata al chiuso delle nostre abitazioni a risucchiare la polvere e chissà cos’ altro, il rischio di attrarre acari e insetti è veramente elevato.
Se siete inesperti e non sapete come fare, non preoccupatevi: è questione di pochi minuti se siete ben organizzati. Cosa serve? Un cacciavite per aprire il case, un panno pulito, un aspirapolvere per risucchiare la polvere e le altre schifezze che entrano nel case risucchiate dalle ventole, ed un po’ di olio di gomito.
Basta svitare le viti del vostro pc, risucchiare, passare con il panno e rimettere tutto a posto.

Il risultato è ovviamente non solo un PC più pulito e “anallergico”, ma anche un PC più stabile durante la stagione calda, con ovvi vantaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>